Ricerca la tue barzellette preferite tra le oltre 10.000 catalogate.     
  
tutte le parole    almeno una parola

 
Dottori: I) Generici
L'agopuntura e' un ottimo rimedio medico.
Non ho mai visto un porcospino ammalato.
Quando due cuori si incontrano vuol dire che c'e' confusione in sala operatoria.
Perche' gli ornitorinchi vanno all'Universita' ? Per diventare ornitorinolaringoiatri!
Un tizio viene travolto da un'auto in corsa guidata da una bella signorina che si china sul malcapitato e gli dice: "Lei e' proprio fortunato! E' stato investito proprio di fronte all'ambulatorio di un medico".
E il tizio: "Guardi, signorina, che il medico sono io!"
Cos'e' la bile? Non posso dirlo: e' un secreto!
La mia ragazza era talmente brutta che una volta portata al pronto soccorso per un taglio ad un dito, il medico appena ha aperto la porta e l'ha vista in faccia ha detto : "Chissa' come e' ridotta la macchina!".
Carabiniere dal dottore: "Dottore, tutte le volte che bevo del caffe' ho un forte dolore all'occhio".
"Ha provato a togliere il cucchiaino!".
Carabiniere telefona al dottore: "Dottore, corra subito, il maresciallo si e' ingoiata la penna!".
"E voi intanto cosa state facendo?".
"Beh, usiamo la matita!".
Colmo per un chirurgo: difendere il proprio operato.
Colmo per un dermatologo: avere un amico per la pelle.
Colmo per un oculista: innamorarsi ciecamente.
Due anziani coniugi vanno dal dottore per un controllo.
Questi visita prima il marito e poi gli dice: "Bene, Sig.
Rossi, lei e’ in perfetta forma per un uomo della sua eta’".
E l'uomo: "Certo, non bevo, non fumo, e il buon Dio veglia su di me".
"Che vuol dire?" fa il dottore.
Ed il vecchio: "Per esempio, ieri notte sono andato in bagno e il buon Dio mi ha acceso la luce per impedire di cadere".
Il dottore non capisce, ma chiede all’uomo di uscire e di far entrare la moglie. Questa entra e dopo la visita il dottore le dice: "Sig.ra Rossi, anche lei e’ in perfetta forma per una della sua eta’".
E la donna: "Certo, non bevo, non fumo...".
Il dottore la interrompe: "E il buon Dio veglia su di lei, vero?".
La donna rimane confusa e chiede al dottore: "Ma che dice?".
Il dottore allora le spiega: "Suo marito mi ha detto la stessa cosa.
Che il buon Dio veglia su di lui.
Come ieri notte quando mentre era in bagno il buon Dio ha acceso la luce per lui".
E la moglie: "Porca miseria, ha di nuovo pisciato nel frigo!".
Una bella bionda confida ad un'amica: "Il dottore mi ha guarito dalla mia paura del sesso.
Adesso sono io che gli chiedo 100.000 lire per una visita!".
Un giovane e' in aereo e seduta accanto a lui c'e' una ragazza stupenda tipo top model che sta leggendo un libro.
Il ragazzo cerca ovviamente di attaccare discorso: "Il vostro libro sembra molto interessante... di cosa parla?".
La donna: "Oh, in effetti e' molto interessante.
E' un libro sulla sessualita', ma vista sotto l'aspetto statistico.
Per esempio queste statistiche dicono che sono gli indiani d'America che hanno il pene piu' grosso in diametro, mentre i polacchi sono gli uomini con il pene piu' lungo.
Per quanto riguarda l'attivita' sessuale, sono i medici quelli che sembrano avere la vita sessuale piu' attiva".
Il ragazzo allora ribatte: "Oh e' molto interessante! Ma mi permetta di presentarmi: Geronimo Kowalski, Dottore in medicina".
"E' un periodo che mi sento stanchissimo, completamente esausto, dottore.
- Uhm... Che ritmi ha la sua attivita' sessuale? - I rapporti con mia moglie non superano mai i tre al giorno... - Ha rapporti solo con sua moglie? - Beh, a dir la verita' da qualche tempo ho anche una relazione con la nostra donna di servizio... - Tutto qui? - Qualche volta in ufficio con la segretaria, sa com'e'... - Mi sembra tutto chiaro.
Lei sta avendo troppi rapporti sessuali.
- Ah, meno male. Pensi che avevo paura che fosse colpa della masturbazione.
Una coppia sul punto di sposarsi va dal medico per gli esami prematrimoniali.
Il dottore dice loro che glieli spedira' per posta. Qualche giorno dopo infatti la coppia riceve i risultati, ma non capendo il significato ritorna dal medico per la spiegazione.
La donna dice: "Sul mio foglio c'e' scritto P.S.".
E il dottore: "Certo, vuol dire Perfetta Salute".
L'uomo dice: "Sul mio c'e' scritto P.P.S.".
E il dottore: "Certo, vuol dire: Per Pisciare Solamente!".
Il dottore incontra il sig.
Rossi: "Sig.
Rossi, come sta?".
"Molto bene, mi scusi!".
"Dottore, mi si addormenta spesso la gamba".
Il dottore visita, ma non trova nulla: "Stia tranquillo, non e' nulla".
"Si', ma la mia russa!".
"Dottore ho dei momenti di amnesia".
"Da quanto tempo?".
"Da quanto tempo che cosa?".
"Dottore, soffro di continue amnesie".
"Le spiace pagarmi la visita in anticipo?".
Una voce flebile al telefono: "Dottore, sono Rossi, sono quello venuto da lei perche' sono molto stanco".
"E allora?".
"Dottore, non riesco ad aprire il flacone delle medicine!".
Un tale, soffrendo di forti dolori al ventre, va dal dottore per farsi curare.
Il dottore chiede allo sventurato: "Lei beve?".
E il tale risponde: "E bevemo!".
"Dottore, mi fanno male i calli".
"E allora non li mangi!".
Un malato di cancro dal dottore: "Quanto mi rimane? Un anno?". "Meno!".
"Un mese?".
"Meno!".
"Un giorno?".
"Meno!".
Esce sconsolato e vede passare un carro funebre: "Taxi !".
"Dottore un cane mi ha morso un dito".
"E l'ha disinfettato?".
"No e' scappato subito!".
Il dottore sulla porta del suo ambulatorio: Attenti al cane.
"Signor dottore come mai io e mia moglie abbiamo avuto un figlio coi capelli rossi, mentre nessuno di noi li ha cosi?".
"Ma voi quante volte fate all'amore?".
"Una volta all'anno".
"E' chiaro: e' la ruggine!".
"Dottore, dottore, mi scoppia la testa".
"Vada via, vada via, si allontani!".
Dottori: chi ha lasciato l'aorta aperta?
Un chirurgo che conta fa bene i calcoli ?
"Perche' sei scappato dalla sala operatoria prima dell'intervento?".
"Perche' l'infermiera diceva: 'Coraggio, non si preoccupi, e' un'operazione facile...".
"E questo non ti ha tranquillizzato?".
"Il fatto e' che parlava con il chirurgo!".
Quattro chirurghi durante una pausa fra un intervento e l'altro discutono del loro lavoro.
Il primo dice: "Io credo che i piu' facili da operare siano i bancari.
Dentro di loro ogni cosa e' numerata".
Il secondo dice: "Io invece penso che i bibliotecari siano i piu' facili da operare.
Quando li apri tutti i loro organi sono ordinati alfabeticamente".
Il terzo dice: "Io preferisco operare gli elettricisti.
Tutti i loro organi sono codificati per colore".
E il quarto: "Io preferisco operare gli avvocati.
Sono senza cuore, senza spina dorsale, senza fegato, e la loro testa e il loro didietro sono intercambiabili".
In sala operatoria durante un intervento.
Chirurgo: "Bisturi". Infermiera: "Bisturi".
Assistente: "Bisturi".
Ferrista: "Bisturi". Poco dopo il chirurgo: "Forbici".
Infermiera: "Forbici".
Assistente: "Forbici".
Ferrista: "Forbici".
Dopo un altro po': Chirurgo: "Garza". Infermiera: "Garza".
Assistente: "Garza".
Ferrista: "Garza".
Poco dopo il chirurgo: "Mezza sega".
Infermiera: "Stronzo".
Assistente: "Troia". Ferrista: "Vaffanculo".
"Dottore sono un inguaribile cleptomane, mi aiuti".
"Non si preoccupi le do qualcosa da prendere tutti i giorni!".
"Dottore, posso fare il bagno con la diarrea?".
"Se ne ha abbastanza!"
"Dottore, posso fare il bagno con la diarrea?".
"Se ne ha abbastanza ci puo' fare anche i tuffi!".
"Dottore, dottore, posso fare il cenone con la diarrea?".
"Se ti piace...".
"Dottore, ho una diarrea spaventosa".
"Ha provato con un limone?". "Certo, ma appena lo tolgo ricomincia!".
"Dottore, dottore, posso prendere un purgante con la diarrea?". "Perche' vuoi riempire anche la piscina?".
Palermo.
Un tizio va dal dottore: "Dottore, da un po' di tempo me la faccio sempre addosso".
"Incontinente".
"No, no, qui a Palemmo!".
Un postino ha la diarrea, va dal dottore, ma questi si sbaglia e gli da' un sedativo.
Si reincontrano tempo dopo e il dottore chiede come vada.
Il postino: "Me la faccio sempre addosso, ma non me ne frega niente!".
Un medico affacciandosi cerimonioso alla porta della camera in un ospedale : "Disturbo?".
"Gastrico!"
"Dottoressa, sono sempre eccitato, giorno e notte, mi dia qualcosa".
"Due milioni al mese, vitto e alloggio".
Un uomo va dal dottore con una lunga storia di emicrania.
Il dottore scopre che il suo povero paziente ha provato praticamente ogni terapia senza nessun miglioramento.
"Ascolta" dice il dottore, "anch'io soffro di emicranie e il consiglio che posso darle non l'ho imparato all'Universita', ma dalla mia propria esperienza.
Quando ho un attacco di emicrania, vado a casa, mi infilo in un vasca da bagno bella calda, e sto ammollo per un'ora.
Poi mia moglie mi passa la spugna con l'acqua piu' calda possibile intorno alla fronte.
Quindi esco dalla vasca, prendo mia moglie e la trascino in camera da letto, e mi sforzo di fare del sesso con lei.
Quasi sempre il mal di testa se ne va immediatamente.
Ora, provi anche lei e ritorni fra due mesi". Due mesi piu' tardi il paziente ritorna con un gran sorriso: "Dottore, ho seguito il suo consiglio e realmente funziona; ho avuto emicranie per 17 anni e questa e' la prima volta che qualcuno mi ha aiutato !".
"Allora" dice il medico "sono contento di averla aiutata". E mentre sta salutando il dottore il paziente aggiunge: "Ah, dottore, mi congratulo con lei: lei ha veramente una casa bellissima!".
"Dottore, mia figlia soffre di continui attacchi epilettici.
Cosa mi consiglia? ".
"Le trovi per marito un campione di rodeo!
Un uomo va dal dottore per fare delle analisi e questi gli dice di tornare l'indomani a digiuno.
L'indomani il tizio si dimentica di stare a digiuno e fa colazione con un cappuccino ed un cornetto.
Poi si ricorda che il dottore si era raccomandato del digiuno, ma pensa: "Che ne sa lui se ho mangiato.
Vado lo stesso".
Cosi' dal dottore: "Faccia le urine qua dentro e me le porti.
Il bagno e' la".
L'uomo va, piscia e torna soddisfatto.
Il dottore analizza ad occhio nudo controluce il barattoletto, si fa serio e dice: " Ma scusi, non mi faccia perdere tempo, mi ero raccomandato tanto.
Invece lei ha preso un cappuccino ed un cornetto.
Torni domani, ma stavolta proprio digiuno !".
Il giorno dopo l'uomo si concentra, si veste, si prepara, e mentre esce si sbaglia e beve un caffe' senza zucchero.
Poi ci pensa e: "Cazzzzzo! Non dovevo, ma vabe', e' solo liquido, anche senza zucchero.
Non puo' accorgersene".
Torna dal dottore, riempie il barattolino, lo consegna e il dottore: " Aaaahh! Ci risiamo! Non vuole capire! Lei questa mattina ha preso un caffe' senza zucchero.
Basta! Torni domani!".
Nuova mattina.
L'uomo si sveglia, si prepara in fretta, uscendo vede un cracker e se lo mangia.
Poi pensa: "No! Non posso fare questa figura.
Ora ci penso io !".
Sveglia la figlia di 15 anni, la fa pisciare in un barattolino, poi guarda e pensa che e' troppo limpida, cosi' scende in garage, prende una goccia d'olio dal motore della macchina, lo mette nella pipi', agita, la guarda e dice: "Perfetta!".
Si reca dal dottore, gli consegna il barattolino, tutto soddisfatto e sorridente, e si mette da una parte ad aspettare la risposta.
Il dottore comincia a guardare, si avvicina, agita un po' il liquame, poi si avvicina all'uomo e dice: "Io non so cosa ha da ridere uno come lei ... con una figlia di 15 anni incinta e la macchina con il motore oramai fuso!".
Vecchietta in Farmacia: "Dottore, menta forte".
Il dottore: "Bella figona!".
"Dottore, mi fa male il fegato".
"Beh, non lo mangi!".
Gesu' torna in terra e apre un ambulatorio medico.
Il primo giorno nella sala d'attesa tutti si chiedono come sara' il nuovo medico.
Dopo poco Gesu' si affaccia e chiama: "Avanti il primo!".
Entra un signore in carrozzella che dice: " Dottore, ho un mal di gola fastidioso... ". Gesu' lo interrompe alzandosi, chiude la porta ed esclama: "Ma tu non puoi camminare!".
"Si' - dice il paziente - dalla nascita.
Ma .. dicevo ..
quel pizzicore alla gola ...".
"Alzati e cammina - lo interrompe nuovamente".
"Ma... ".
"Silenzio! Ho detto alzati e cammina!".
Il paziente, incredibilmente, si alza in piedi, saluta, ringrazia Gesu' ed esce.
Gli altri, vedendolo, gli chiedono: "Allora, com'e' questo nuovo dottore?".
E il miracolato: "Come tutti quegli altri.
Non mi ha neanche visitato!".
Medico giapponese: "Ma che magnifico colorito giallo abbiamo oggi".
"Le avevo consigliato un grappino e poi un bagno caldo, per il suo raffreddore.
Perche' non ha seguito la mia prescrizione?".
"L'ho seguita dottore, ma il bagno caldo non ce l'ho proprio fatta a berlo tutto!"
"Dottore, nessuno mi caga".
"Uffa, avanti un altro!"
Un tale incontra un amico in una corsia di ospedale: "Ma che fai con quella supposta nell'orecchio?".
"Oddio...e la matita?".
"Come e' successo ?" chiede il dottore al contadino di mezza eta che gli si e' presentato con una gamba rotta.
"Dottore, 25 anni fa'...".
"Non importa partire da cosi' lontano, mi dica semplicemente come si e' rotto la gamba stamani".
"Come stavo dicendo... 25 anni fa', quando avevo appena iniziato a lavorare alla fattoria, la prima notte, appena sono andato a letto, la figlia del fattore (ragazza stupenda, mi creda..) e' entrata nella mia stanza e mi ha chiesto se volessi qualcosa.
Io le risposi che no, andava tutto bene.
"Sei sicuro ?" - mi chiese di nuovo.
"Sono sicuro" - le dissi.
"Non c'e' proprio *niente* che io possa fare per te ?" - continuo' a chiedermi.
"Credo proprio di no..." - conclusi.
"Mi scusi," - chiede il dottore al contadino - "ma cosa ha a che fare questa storia con la sua gamba?". "Beh, stamattina, quando mi sono finalmente reso conto di che cosa volesse dire quella ragazza, sono caduto dal tetto...".
"Dottore, quando tocco qui mi fa male".
"E lei non si tocchi!".
La sua malattia e' cosi' rara che non sappiamo neanche se la pronunciamo correttamente.
Un tizio si presenta dal dottore per una visita completa dato che e' un po' di tempo che non si sente bene.
Dopo la visita il dottore si rivolge al paziente e dice: "Sono spiacente, ma ho delle brutte notizie.
Voi state molto male e non vi resta molto tempo".
"Oh no, e' terribile.
Quanto tempo mi rimane?".
E il dottore: "10..".
E il paziente: "10 che cosa? Mesi? Settimane? Giorni?".
E il medico: "9...8...7...6..."
Incazzato con il medico che per un dolore alla mano, gli aveva prescritto l'esame delle urine, riempie la provetta con le sue, quelle della moglie, della figlia e del cane! Voglio proprio vedere cosa mi dira' adesso quello stronzo del dottore! Ed il dottore: "Allora ecco il risultato delle sue analisi: il cane sta bene, sua figlia e' incinta, sua moglie la tradisce con il postino, e lei, se non la smette di farsi seghe, il male alla mano col cazzo che le passa!".
Lezione di medicina: "Il paziente si e' fratturato un femore e zoppica; tu cosa faresti?".
Lo studente: "Zoppicherei anch'io".
Molti devono la loro vita alle medicine, ad esempio i farmacisti.
Ho preso tante medicine che ogni volta che tossisco guarisco qualcuno.
"Dottore, mia moglie si sente male in macchina...".
"Metta un'antenna!".
Il dottore al paziente: "Ho una cattiva notizia per lei: ha il cancro".
"E si puo' guarire?".
"Temo di no".
"Che debbo fare?".
"Provi con i bagni di fango".
"E posso guarire?".
"No, ma si abituera' alla terra...!".
"Dottore, negli ultimi mesi sono ingrassata 70 Kg".
"Non si preoccupi, apra la bocca e dica: 'muuuuuh'".
"Dottore, dottore, vedo doppio!".
"Si distenda sul lettino".
"Su quale dei due?".
"Dottore, dottore, ho bisogno di un paio di occhiali!".
"Certo, sicuro, questa e' una banca!"
Dall'oculista: "Dottore, faccio molta fatica ad andare di corpo!". "E io che c'entro?".
"Mah, vede, ogni volta che spingo mi lacrimano gli occhi!".
Un tizio appena uscito dallo studio dell'oncologo vi rientra: "Scusi, dottore, cos'ha detto, sagittario?".
"No, cancro!".
Fuori dalla sala operatoria: "Dottore, com'e' andata l'operazione di mio nonno?".
"Operazione?!? Ma non era un'autopsia?".
Studio medico.
Squilla il telefono.
Il medico risponde, e all'altro capo c'e' una donna che, con voce profonda, dice: "Dottore, credo che lei mi abbia prescritto troppi ormoni... Sentite come parlo!".
E il medico: "Non si preoccupi, e' un normale effetto collaterale.
Appena finira' la cura, la voce le tornera' normalissima".
"Si', ma mi stanno anche crescendo dei peli sul petto!".
E il medico: "Ah.
Questo e' gia' piu' strano... E, mi dica, fino a dove le arrivano questi peli?".
"Giu', giu', fin sotto ai coglioni".
Una giovane si presenta in ospedale con un braccio fasciato: "Credo di avere qualcosa di rotto".
"Com'e' successo?" chiede il medico.
"E' successo per evitare un bambino".
"E' finita contro un albero?".
"Oh, no.
Sono finita giu' dal letto!".
"Dottore, mi fanno male le ossa".
E il dottore: "Io glielo avevo detto di non mangiarle!".
Se ti fischia un orecchio e' male, ma se ti applaude e' peggio.
Il mio dottore mi diede 6 mesi di vita, ma quando non lo potei pagare me ne diede altri 6.
Un manager e' gravemente malato con forti dolori al cuore, ma nessun medico europeo e' capace di guarirlo.
Viene chiamato un medico cinese che infila un dito nell'occhio del malato: "Occhio non vede, cuore non duole...".
Un tale si reca dal dottore per una visita di controllo.
Il dottore: "Per farle degli esami accurati ho bisogno di un campione di urine, di feci, di sperma".
Il paziente: "Forse e' meglio se le lascio le mutande".
Il dottore dopo aver visitato in modo completo il paziente sentenzia: "Non capisco la causa del suo disturbo; per me e' tutta colpa del bere".
E il paziente: "In tal caso tornero' quando sara' sobrio".
"Dottore, dottore! Sto perdendo i capelli!".
"Allora se ne vada: ho appena spazzato!".
Una signora sulla quarantina, ad un certo punto della sua vita, comincia ad avere un problemino alquanto fastidioso: le flatulenze sommesse.
Questo 'malanno' le comincia a rovinare la vita sociale, l'ambiente di lavoro, si sente poco gradita, respinta, imbarazzata, le fa dappertutto.
Cosi' si decide che non puo' continuare e va dal dottore: "Vede, sono un poco imbarazzata a dirglielo, ma, ecco, ho grossi problemi con i peti silenziosi, mi stanno rovinando l'esistenza.
Pensi che anche durante la sua visita ho continuato a farli incessantemente, mi sento imbarazzatissima, cosa puo' fare per me?".
E il dottore: "Prima di tutto vediamo di scegliere il suo nuovo apparecchio acustico....".
Un tizio ha un problema: tutte le volte che si addormenta sogna uno gnomo che gli dice: "E fai pipi'! E fai pipi'!...".
E allora lui Psssssss... si piscia sotto, a letto.
Un giorno va dal dottore, e gli dice: "Dottore, tutte le volte sogno uno gnomo che mi incita a pisciare, e io me la faccio sotto...".
E il dottore: "E lei gli dica NO, con sicurezza!".
Quella notte, di nuovo lo gnomo: "E fai pipi'!", e lui "NO!", e lo gnomo "E fai pipiii'!", e lui "NOO!!", e lo gnomo "E fai la pipiiiii!!" e lui "NOOOOO!!!", e lo gnomo: "E allora vai a cagare!".
Dottore con una pistola davanti al suo ambulatorio: il medico di guardia.
Definizione di medico pratico: medico che sposa ricca donna malata di cancro.
Un medico consiglia ad un suo cliente pieno di figli di mettere il preservativo sull'organo prima di ogni rapporto.
Quando la moglie dell'uomo partorisce un 14° bambino il dottore gli chiede: "Hai fatto quello che ti ho detto io ?".
"Beh, veramente, siccome io l'organo non ce l'ho, l'ho messo sul pianoforte...".
"Il dottore per la tosse mi ha dato un grosso purgante!".
"E non tossisci piu'?".
"Non oso!".
Il medico alla puttana: "E infine prenda due di queste compresse ogni volta che va a letto".
Un medico vede entrare in ambulatorio un signore con in testa una rana: "Come posso aiutarla?".
E la rana: "Senta, dottore, mi puo' togliere questo foruncolo dal sedere?".
Una signora molto bella ed elegante va dal dottore e gli confida: "Dottore, l'altro giorno ho conosciuto al club di golf un uomo affascinante che mi ha sedotto.
Abbiamo fatto all'amore, ma temo di aver preso qualche brutta malattia".
Il dottore la visita e poi conclude che nel dubbio bisogna fare alcune indagini.
Qualche giorno dopo la signora si ripresenta dal dottore per sapere l'esito degli esami.
Il dottore le dice: "Si spogli completamente".
La donna esegue. Il dottore prosegue: "Bene, ora si sdrai sul lettino".
La signora e' un po' titubante, ma esegue.
Il dottore: "Bene! Ora allarghi le gambe!".
La signora, anche se perplessa, non puo' che obbedire.
Il dottore allora si spoglia anche lui, le monta sopra e la penetra.
La signora protesta: "Ma che fa dottore?".
"Nulla, signora, la sto rassicurando!"
"Dottore, nessuno mi prende sul serio!".
"Ma sta scherzando!".
"Dottore, ho un problema, faccio scoregge che non puzzano". "Faccia sentire".
Il paziente scoreggia e il dottore: "La cosa e' grave, bisogna operare".
"Al sedere?".
"No, al naso!".
"Dottore, dottore, non mi sento bene".
"E allora si parli piu' forte!".
Voi dottori siete fortunati perche' seppellite i vostri errori !
"Dottore, un mio amico dice di farne 10 al giorno".
"Lo dica pure lei!".
Dal sessuologo: "Dottore, ho un organo molto piccolo".
"Bene vada a suonarlo in una chiesetta".
Una signora dal dottore: "Dottore, non ci sento piu' bene; ad esempio non sento piu' le scoregge".
"Ecco la ricetta".
"E con questa sentiro' meglio?".
E il dottore: "No, ma scoreggerete piu' forte!".
Un tale si reca dall'andrologo per sottoporsi alle analisi di fertilita'.
Il dottore lo tranquillizza e poi gli da' una provetta dicendogli di andare a casa e di riempirla di sperma: "Domani me la riporta cosi’ facciamo le analisi".
L'indomani l'uomo torna allo studio del dottore tutto sconvolto.
- Allora fatto tutto? - Macche' dottore! Ho fatto come lei mi ha detto sono tornato a casa, sono andato in bagno, ed ho provato con la mano destra ... niente ... allora ho provato con la sinistra ... niente ... ho riprovato con la destra ... ancora niente!! Allora ho chiamato mia moglie, ha provato lei con la destra ... niente ... con la sinistra ... niente ... le ho detto di provare con la bocca ... niente ... Allora disperati abbiamo deciso di chiedere aiuto alla nostra cameriera filippina, le lascio immaginare l'imbarazzo, e lei ha accettato di aiutarci ha provato con la destra ... niente ...ha provato con la sinistra ... niente ... e' arrivata a provare con la bocca anche lei ... niente ... disperate mia moglie e la filippina ci hanno provato insieme ... niente ... Dotto' ma come cazzo si apre 'sta provetta!!
Dottore, dottore ho un dolorino a fitte qui (indicandosi tra le costole).
Dove, allo sterno? No, no, all'interno...
Una suora va dal dottore: "Dottore, quando mi faccio il bide' vengono fuori dei francobolli!".
"Ma che dice, sorella, comunque vediamo..., ma, sorella, questi non sono francobolli.
Sono i bollini delle banane chiquitas!".
Un tizio ha un problema allo stomaco; va dal dottore e questi gli dice che deve prendere due supposte.
Lo fa mettere a 90 gradi, gli infila la prima e gli dice di prendere l'altra dopo sei ore.
Sei ore dopo siccome il tizio non ce la fa da solo si fa aiutare dalla moglie, che lo fa chinare, gli mette una mano sulla spalla e gli infila la supposta.
"UUhhh... che schifo!" dice lui.
"Cosa c'e', ti ho fatto male?" chiede lei.
"No, e' che ho realizzato adesso che quando me l'ha messa il dottore aveva entrambe le mani sulle mie spalle!".
Un dottore distratto alla paziente: "E' stata a teatro ieri sera?".
"No, sono andata a letto presto".
"E c'era molta gente?".
"Dottore, ha qualcosa contro la tosse?".
"No, tossisca pure!".
"Dottore, mio marito mi trascura; vorrei farlo tornare come un toro".
"Bene si spogli!".
"Ma dottore, che dice?".
"Signora se vuole far tornare suo marito come un toro, incominciamo dalle corna!".
L'infermiera al dottore: "Dottore, in sala d'attesa c'e' l'uomo invisibile".
Il dottore: "Mi dispiace, ma ditegli che oggi non lo posso vedere!".
"Dottore, la mia gallina a Pasqua non ha fatto le uova di cioccolato".
"E' naturale!".
"E' naturale un corno! E allora perche' a Natale ha fatto il panettone?".
Un uomo consulta il suo medico perche' ha dei problemi ad urinare: "Sono molto preoccupato perche' ho delle perdite di urina notturne e improvvise".
"E' senz'altro la vostra prostata. Spogliatevi".
"Ma e' proprio indispensabile?".
"Certamente".
"Anche le mutande?".
"Certo, vi devo fare un'esplorazione rettale.
Rilassatevi, vi fa male qui?".
"Senta, dottore, al punto in cui sono le nostre relazioni, io credo che ci possiamo dare del tu".
"Dottore, dottore, mi aiuti: ho 100 anni e corro dietro alle ragazze".
"E allora?".
"Non mi ricordo perche'!".
Un uomo si presenta dal dottore con un melone sotto al naso, una carota in un orecchio e una banana nell'altro: Che ne pensa di me, dottore?".
"Mi sa che lei non si alimenta correttamente!".
Un tizio va dal dottore poiche' ha il verme solitario.
E questi: "Non si preoccupi, io so come curarla.
Per tre mesi lei deve ingerire a pranzo e cena un ovetto e una mozzarella, poi torni qui.
Il tipo sgargiante di gioia ringrazia e torna a casa.
Passano i tre mesi e torna stravolto per la dieta quasi suicida.
Il dottore lo guarda attentamente per due minuti poi dice: "Ora mangi questo ovetto, si spogli e si stenda sul lettino a pancia in giu'".
Questo esegue gli ordini diligentemente.
Dopo 10 minuti il verme solitario gli esce dal sedere dicendo: "E la mozzarella?".
"Dottore, una persona su 10 soffre di vertigini; cosa possiamo fare ?".
"Intanto scenda dagli altri 10".
Un dottore visita una zitella di mezza eta'.
Mentre ascolta la schiena col fonendoscopio le chiede i dati: - Signora, come si chiama? - Pasqualina Corazzi.
- Quanti anni ha? - Quarantasette.
Poi, sempre auscultando la schiena nel fonendoscopio: - Dica trentatre'... e lei: - Sa, dottore, io lo dico anche, ma non mi crede nessuno...
Jack, avendo problemi di erezione, si reca dal dottore che dopo la visita gli dice: "Il problema e' che i muscoli del tuo pene sono malati! L'unico trattamento effettuabile e' una nuova terapia sperimentale".
"Cos'e'?" chiede Jack.
"Beh, consiste nel trapiantare i muscoli dalla proboscide di un elefantino nel tuo pene!".
Jack ci pensa un po' e poi accetta.
Un mese dopo l'operazione a Jack e' dato il via per usare il suo nuovo attrezzo.
Prepara una romantica serata con la sua ragazza portandola al miglior ristorante della citta'.
A meta' cena sente qualcosa agitarsi e ingrandirsi tra le gambe fino al punto di sentire male.
Jack allora slaccia la zip dei pantaloni e subito il suo nuovo cazzo si lancia fuori, va sul tavolo, prende un panino e torna nei pantaloni.
La donna all'inizio e' strabiliata, poi con un sorriso malizioso dice: "E' incredibile! Lo puoi fare di nuovo?".
Jack risponde con gli occhi lacrimanti: "Beh, forse si', ma non credo che ci stia un altro panino nel mio culo!".
Un muto cerca disperatamente un dottore che lo guarisca dal suo handicap.
Un giorno gli dicono che esiste un dottore che per questa malattia fa miracoli e cosi' lo va a trovare.
Spiegato il suo problema al dottore questi gli ordina di spogliarsi nudo e di piegarsi in avanti.
Pur non comprendendo il perche' della richiesta il muto esegue le indicazioni del dottore e non appena si trova nudo sente un enorme membro che lo incula, per cui urla: "Aaaaahhh!".
Il medico allora: "Bene, mio caro, ora potete rivestirvi ... e tornate domani per la B".
Un giovane e’ rimasto vittima di un grave incidente motociclistico.
All'ospedale, quando esce dall'anestesia, il chirurgo gli dice: "Figliolo, ho da darti una notizia buona e una cattiva.
La cattiva e’ che abbiamo dovuto amputarti tutt'e due i piedi, poco sopra la caviglia".
"Oh, Dio mio!" geme il poveretto" e la buona notizia qual e’?".
"L'uomo del letto qui accanto sarebbe disposto a comprare i tuoi stivaletti".
Un uomo con un forte dolore che incomincia alla parte destra della testa e arriva giu' fino al testicolo destro va dal medico che gli consiglia una semplice aspirina.
Dopo un mese pero' il dolore e' sempre presente, per cui decide di farsi vedere da un eminente specialista svedese il quale pone un unico rimedio: "Mi dispiace, ma l'unico rimedio e' quello di asportare il testicolo destro; vedra' che dopo scomparira' anche il mal di testa".
L'uomo dapprima rifiuta una terapia cosi drastica, ma poiche' il dolore persiste sempre piu' forte alla fine decide di tornare dal luminare svedese che lo opera togliendogli il testicolo destro.
Alcuni mesi dopo pero' l'uomo ripresenta un forte dolore alla testa dalla parte sinistra che arriva giu' fino al testicolo sinistro.
Ancora una volta la terapia con aspirina del medico curante fallisce, per cui l'uomo decide di ritornare dall'eminente specialista svedese.
La diagnosi e purtroppo la terapia risultano come la prima volta.
Dopo aver molto tergiversato alla fine l'uomo non resiste piu' al dolore e decide di seguire i consigli del dottore e si fa togliere anche il testicolo di sinistra. Alla dimissione dalla clinica svedese dopo l'intervento l'uomo si lamenta col dottore: "Ma adesso senza testicoli la mia vita non ha piu' senso; cosa posso fare?".
E il dottore: "Non si disperi! La vita e' ancora bella! Perche' non va a farsi una bella vacanza alle Maldive.
Qui subito fuori dalla clinica c'e' un negozio di viaggi che vende anche tutto l'occorrente per il mare".
L'uomo decide di seguire il consiglio dell'eminente luminare e si presenta al negozio.
Il titolare lo inquadra subito e gli dice: "Ho capito tutto.
Lei ha bisogno di una camicia taglia 48, pantaloni taglia 50 e mutande 4a misura".
L'uomo replica: "Giusto per la camicia e per i pantaloni, ma mi dispiace per le mutande ha sbagliato: io porto la 3a misura".
"No! Guardi, io faccio questo lavoro da 30 anni e non mi sbaglio mai! Lei porta una 4a misura.
Vede, se lei portasse una 3a misura le verrebbe prima un gran mal di testa e poi questo arriverebbe giu' fino ai testicoli...".
"Dottore, stanotte ci sono state un sacco di zanzare a casa mia e mi fanno ancora male le mani".
"Non si preoccupi, ho un'ottima pomata e vedra’ che il dolore delle punture le passera’ subito".
"E chi ha parlato di punture? Mi fanno male a forza di strangolarle".
Non sta bene ridere alle spalle dei lebbrosi ... anche perche' potrebbero non averle piu'!
In sala operatoria.
Medico: "Infermiera avanti con l'anestesia locale".
Infermiera rovistando nell'armadio: "Uhm...di locale non ne abbiamo, abbiamo solo anestesia fabbricata in Germania".
Un signore aveva un grande problema, quello di possedere un cazzo lungo piu’ di un metro.
Tutto cio' ovviamente gli comportava seri problemi.
Non potendo piu' sopportare il peso del suo fardello decise di ricorrere alla chirurgia.
Giunto in sala operatoria gia' addormentato, un dottore esclamo': "Ma quanto lo dobbiamo accorciare?".
"Porco Giuda! Non glielo abbiamo chiesto!".
Decidono cosi' di chiamare un'infermiera per un "consiglio" sulle dimensioni. Giunta in sala, l'infermiera squadra il paziente ed esclama: "Ma non si potrebbero allungare le gambe?".
Infermiera: "Dottore, la paziente ha la febbre".
Dottore "E' alta?".
Infermiera "Mah, sara' un metro e sessanta, perche'?".
Due microbi si incontrano: "Stai male? Ti vedo sofferente".
"Si' ho preso la penicillina".
Per dimagrire il dottore mi ha consigliato di comprare una cyclette.
Io l'ho comprata, ma non sono mica dimagrito!
Un dottore al suo paziente ciccione: "Se tu fai 10 km al giorno per un anno arriverai al tuo peso forma".
Un anno dopo il paziente telefona al dottore: "Dottore, ho perso il peso, ma ho un problema". "E qual e' il problema?".
"Sono a 3650 Km da casa!".
"Scusi, per l'ospedale?".
"Alla prima curva, dritto!".
Chi si inferma e' perduto!
La terapia per un parkinsoniano ? Un martello pneumatico.
Un di' Bossi si sveglia con una infezione che gli deturpa il viso.
Si reca dal medico che gli dice: "Senatur, l'unico specialista per curare questa infezione e' il dr.
Gennaro di Napoli".
E Bossi: "Ma vala', da un terun non ci vado".
Allora va da un medico inglese che gli dice: "L'unico specialista che puo' curarla e' il dr.
Gennaro di Napoli".
Sempre piu' incazzato Bossi va in America dove gli dicono la stessa cosa.
Allora, seppure a malincuore, va a Napoli dal dr. Gennaro, che gli dice: "La cosa e' seria, ma non disperata.
Prenda ogni sera 10 di queste gocce, poi si spalmi un po' di merda sulla guancia malata e torni tra 7 giorni".
Trascorsi i 7 giorni, passati a prender gocce ed a spalmarsi merda in viso, Bossi molto migliorato torna da Gennaro che gli dice:" Visto che e' quasi guarito? Continui a prendere le gocce, la merda ora puo' evitarla".
E Bossi: "Devo ammettere che la sua cura e' miracolosa, malgrado sia un meridionale, ma la merda a che serviva?".
E il dottore: "Beh, quello era un mio sfizio!".
Una donna va dal dottore lamentandosi che suo marito la trascura. Il dottore le da' delle pillole e le ricorda: "Mi raccomando una pillola al giorno e non di piu'!".
La donna pero' per sicurezza triplica la dose e un giorno il dottore riceve una lettera: "Dottore, la vostra cura e' veramente formidabile, mio marito fa all'amore con me in ogni momento e ovunque.
PS: Mi scusi, dottore, per la mia scrittura tremolante..."
Un uomo ha sposato una donna bellissima, di cui e' innamorato, ma lei ultimamente si comporta in modo un po' frigido.
Il marito interpella i migliori specialisti finche' un professore gli consiglia una medicina americana, ancora in fase di sperimentazione, ma che da' risultati miracolosi.
Ovviamente senza eccedere nelle dosi, non piu' di 5 gocce alla volta.
Il marito torna a casa trionfante e alla sera si siedono in salotto a guardare la TV.
Appena possibile il marito gli offre un po' d'acqua con le 5 gocce di medicinale.
Poco dopo la moglie va a sedersi sul divano, comincia a baciare il marito, gli sussurra parole dolci e gli propone di andare a fare del sesso.
Il marito, felice, prima di andare in camera da letto va a prendere la medicina e se la scola tutta pensando "Se ha fatto questo effetto a lei, figuriamoci a me!".
A letto la moglie si avvicina al marito e gli dice in un orecchio: "Amore, stasera ho una stupenda voglia di cazzo !".
E lui, girandosi, rosso in volto: "Anche io cara, anche io".
Una signora, un po' imbarazzata, si reca dal proprio medico di fiducia, chiedendo se puo' darle qualcosa per "stimolare" il marito che ultimamente viene meno ai propri doveri coniugali.
Il dottore consegna alla donna una scatola di pillole raccomandandole ti farne prendere una al marito, la sera in cui esigesse dal marito una prestazione sessuale.
Il giorno dopo la donna ritorna dal dottore: "Grazie!! Grazie!! Sapesse..
lei ha salvato il mio matrimonio, mi ha ridato il mio amato marito.
Ieri sera gli ho messo due pillole nella minestra mentre era andato a lavarsi le mani.
E' tornato ed alla prima cucchiaiata mi ha lanciato uno sguardo voglioso.
Alla seconda sembrava spogliarmi con gli occhi.
Alla terza non ha piu' resistito ed e' balzato in piedi, mi ha strappato i vestiti di dosso, si e' strappato i vestiti di dosso e mi ha fatta sua sul tavolo, sulla sedia, persino sul pavimento.
Ah dottore, e' stato davvero stupendo... Pero' che vergogna, che vergogna... in quel ristorante non ci torno piu'!!".
Sfiga: quando scopri' di avere un cancro gli venne l'infarto. Mori' in un incidente mentre lo portavano in ospedale.
Comunque, c'era lo sciopero dei medici.
Il primario passa pomposamente davanti ai letti dei degenti seguito dal codazzo degli assistenti e dettando le sue indicazioni: "Al ventisei domani lo screening completo, al ventisette rx del torace, al ventotto... al ventotto niente... e' morto".
"Scusi professore - geme timidamente il paziente del letto ventotto - guardi che io sono ancora vivo...".
E uno degli assistenti: "Zitto lei! Che vuol saperne piu' del primario ?"
Mio marito rischia di non poter piu' praticare la medicina.
E' stato sorpreso a fare del sesso con i suoi pazienti.
E' una vergogna! Lui e' il miglior veterinario della citta'!
Allo zoo e' stato operato un elefante.
Il chirurgo: "Non e' che abbiamo dimenticato qualche ferro come l'anno scorso?".
"No i ferri ci sono tutti...oddio l'infermiera!".
Un tizio, non sentendosi molto bene, si reca da un dottore, anzi, potendoselo permettere, va da uno dei piu' importanti e famosi luminari di medicina e gli racconta: "Dottore, da qualche tempo non mi sento affatto bene; sono stanco, ho mal di testa, non ho appetito, ho nausea, ecc".
Il dottore lo visita attentamente e alla fine gli dice: "Non si preoccupi; non c'e' nulla di grave.
Lei ha solo bisogno di aria pura.
Vada in vacanza in montagna in mezzo ai boschi e vedra' che tutti i suoi sintomi spariranno".
E il tizio: "Ma e' sicuro, dottore?".
"Certo, non ho dubbi!".
"Ma insisto, dottore, e' proprio sicuro?".
E il dottore: "Ma certo, glielo ripeto.
Sono sicuro.
In fondo ho un'esperienza da dottore di piu' di 20 anni!".
E il tizio: "Beh, vede, dottore, io faccio il boscaiolo da piu' di 30 anni!".
Un contadino piuttosto ignorante va dal medico che gli prescrive delle supposte dicendogli di metterne una nell'ano tutte le sere. Tornato a casa, riferisce alla moglie, ma ne’ l’uno ne’ l’altra comprendono come si somministrano le supposte.
Pertanto la moglie intima al marito di ritornare dal dottore per farsi spiegare.
Il contadino dapprima si oppone, adducendo a motivo il fatto che il dottore si arrabbiera` di certo ma, pressato dalla consorte, alla fine accetta e torna dal dottore.
Per tre volte di seguito il dottore parla di ano, poi di retto e infine di sfintere.
Alla fine il medico, capendo finalmente di trovarsi di fronte ad una persona poco acculturata, si decide finalmente ad usare un linguaggio un po' piu’ semplice: gli dice di mettersene una tutte le sere NEL CULO! Il contadino torna dalla moglie e fa: "Te l'avevo detto che s'incazzava !".
Il dottore e' una persona che possiede ancora le adenoidi, le tonsille e l'appendice.
"Dottore, sono molto preoccupata, perche' mio figlio non smette di fare delle sculture con la sua cacca".
"Non si preoccupi, signora, fanno tutti cosi'".
"Allora, mi rassicurate, dottore, perche' sua moglie e' molto preoccupata!".
"Dottore, mi vergogno molto, ma debbo confessarle che dopo 6 mesi di vita in campagna io vado a letto con gli animali".
"E ditemi: fate all'amore con i maschi o con le femmine?".
"Ma, dottore, mi avete preso per un finocchio?".
"Dottore, dottore, lei mi ha rifatto il naso... ma i buchini ?"
"Dottore, dottore, mi fa male la spalla".
"E allora mangi il prosciutto!"
Un tizio va dal sessuologo perche' ha un problema: "Dottore, quando faccio all'amore con la mia donna mi piacerebbe tanto che lei si girasse dall'altra parte, ma lei si rifiuta ostinatamente! Che posso fare?".
"Avete provato a chiederglielo gentilmente?".
"Certo! Ma niente da fare!".
"Ne avete discusso con calma?".
"Certo, dottore, ma niente da fare!".
"E allora, mi dispiace, ma vi dovete rassegnare!". "Peccato! Avrei tanto voluto dei bambini!"
Una ragazza non si sente molto bene e decide di andare dal dottore.
Mentre aspetta in sala d'attesa, una suora esce dallo studio del dottore con un aspetto molto affranto e disperato.
Appena entrata dal dottore gli dice: "Ho appena visto una suora uscire dal suo studio con una cera terribile.
Mai visto una donna con un aspetto cosi' terribile".
E il dottore le risponde: "Le ho appena detto che e' incinta".
E la donna: "Oh Dio mio, ma lo e' veramente?".
"Beh, no, ma cosi' e' guarita dal singhiozzo".
Un tizio, anziano e malaticcio, si presenta in Vaticano alle guardie svizzere davanti alla residenza del Papa e chiede come stia il Papa.
Le guardie ovviamente gli rispondono gentilmente che il Papa sta bene.
La scena si ripete tutti i giorni per settimane e settimane, finche' una delle guardie incuriosita gli chiede: "Ma come mai, buon uomo, lei ha tanto a cuore la salute del Papa?".
E questi risponde: "Beh, vede, non sto tanto bene e il dottore mi ha detto: Niente vino, niente fumo e le donne, una a ogni morte di Papa!".
Guardati dal dottore che dice ad una vergine: "Io sono specializzato in tale malattia".
Una ragazza dopo aver fatto l'amore in riva al mare sente un forte dolore alla passera, per cui si reca al pronto soccorso.
Il dottore dopo la visita dice al suo ragazzo: "La sua ragazza non e' grave... Vede, e' tutto causato da un granchietto che si e' infilato dentro e ogni tanto pizzica".
Il ragazzo allora chiede cosa bisogna fare.
E il dottore: "Semplice! Lei infila il suo uccellino e aspetta che si aggrappi, dopodiche' tira fuori !".
Il ragazzo protesta: "Ma... fa male !".
"E certo! Parecchio".
"Si’ ma ... io non sono un medico! Lo faccia lei dottore, la prego".
Allora il dottore porta la ragazza in sala operatoria, chiude bene la porta e... lentamente infila il suo organo nella vagina della paziente e incomincia dire: "Vieni vieni vieni ... ", ma non succede niente.
Il dottore insiste: "Vieni vieni vieni ... ", ma non succede ancora niente.
Il dottore non si da’ per vinto e insiste: "Vieni vieni vieni ... No?! E allora MUORI annegato" (aumentando il ritmo).
"Dottore, penso di essere omosessuale, che devo fare?".
"Baciami, stupido!"
"Dottore, dottore! Questa tetta mi sembra piu' piccola dell'altra".
"Umh... mi faccia palpare anche l'altra!".
Un paziente e' ricoverato dopo un incidente ed e' visitato da due chirurghi amici da tanti e tanti anni.
Il primo dice: "Bisogna amputare la gamba destra".
Il secondo invece dice: "No, bisogna amputare tutte e due le gambe!".
E il primo: "No! Bisogna amputare solo la gamba destra".
E il secondo: "No, tutte e due".
Il primo: "Ma ti dico che bisogna amputare solo la gamba destra".
E il secondo: "E io ti dico: tutte e due".
Allora il primo: "Beh, va bene! Amputiamo pure tutte e due le gambe! Non vorremo rovinare un'amicizia che dura una vita per cosi' poco!?".
"Dottore, ho un problema: mangio una mela... e cago una mela! Mangio un panino... e cago un panino ! Mangio un biscotto... e cago un biscotto!! Dottore, cosa posso fare?".
"Mangi un po' di merda !".
Dottore quando alzo una gamba nessun problema, quando alzo anche l'altra cado giu', sara' debolezza?
"Dottore, sto perdendo i miei capelli, avete qualcosa per conservarli?".
"Si', certo! Puo' andar bene un sacchetto di plastica?".
Un tizio, operaio infaticabile, si taglia una mano lavorando. Corre subito da uno specialista, con la mano ancora sanguinante e penzoloni, per farsela ricucire.
Lo specialista, con un enorme efficienza, comincia da subito l'operazione, ma l'operaio lo ferma in tempo: "Ma quanto mi verra' a costare questa operazione?".
E lo specialista: "50 Milioni!".
"Azzo! e non c'e' un modo piu' economico?".
Si', vada alla mutua, che gliela riattaccano anche per niente!".
L'operaio di corsa va alla mutua, con la mano sempre penzoloni che subito gli viene ricucita.
Prezzo dell'operazione: 200.000 Lire.
Dopo qualche tempo l'operaio si sfascia la mano dapprima tutto dubbioso, ma quando vede che tutto funziona regolarmente, va dal medico specialista e gli grida: "E lei voleva 50 milioni... TIE'!! (segue un gesto inequivocabile) ... AAAH! LA MIA MANO!!!"
Una bella ragazza si presenta dal medico: "Dottore, la prego, non mi guardi cosi'.
Sono molto timida".
"Su, signorina, si spogli tranquillamente.
Mi girero' dall'altra parte.
E poi sono un medico, non abbia timore".
"Dottore, mi vergogno.
Almeno spenga la luce e si giri dall'altra parte".
"Va bene, signorina.
Lei proprio non ha fiducia del suo medico.
Ho spento la luce e mi sono girato". Finalmente la ragazza si decide e si spoglia.
Lentamente si toglie ogni cosa e quando e' rimasta completamente nuda chiede: "Dottore, dove posso appoggiare i vestiti?".
Una voce nel buio le dice: "Li metta pure sulla sedia... accanto ai miei..."
Un contadino si sente male.
Va dal medico e, dopo numerose analisi, la diagnosi e' che ha contratto una strana specie di virus tropicale.
Il medico gli dice: "Il solo modo per uccidere il virus e' molto succo d'arancia".
E il contadino: "Capisco, ma come faccio a farglielo bere?".
Un signore va dal medico perche' ha un piede tutto arrossato ed in particolare l'alluce destro gonfio gonfio e tutto rosso.
Il dottore dopo aver fatto vari esami del sangue afferma: "Lei ha l'AIDS".
Il signore e' esterrefatto: "Cosa dottore ? l'AIDS, ma sta scherzando?". "No non sto scherzando: lei ha l'AIDS nel ditone".
"Ma come puo' essere, e' una cosa assurda!!".
"Guardi io non so cosa dirle, anzi devo compilare la scheda... dunque mi dica... lei fa uso di sostanze stupefacenti?".
"Dottore ma mi conosce, io faccio il muratore, altro che sostanze stupefacenti".
"OK, e lei ha mai avuto rapporti con prostitute?".
"Prostitute? Ma se io sono 30 che sono con mia moglie e non l'ho mai tradita!".
"Va bene, allora frequenta omosessuali?".
"Ma e' pazzo! Io i BUSONI li ho sempre presi a calci nel CULO!!!".
Che differenza c'e' tra un medico ed un assassino? L'assassino uccide senza anestesia.
Un signore si presenta dal dottore dicendogli che non si sente bene: "Dotto'.
Non mi sento bene, mi gira la testa, tengo le gambe mosce mosce, non tengo forza, dotto' che tengo ne'?!".
E il dottore: "Non si preoccupi, si stenda sul lettino che controlliamo.
Allora tossisca... Ma lei fuma troppo!".
E il paziente: "Dotto' io non ho mai fumato, che tengo ne'?!".
Il dottore insiste: "Ma allora e' l'alimentazione, lei mangia pesante".
"Dotto' io mangio solo in bianco, che tengo ne'?!".
E il dottore: "Ehmm... Allora sono gli alcolici.
Si', sono gli alcolici: lei beve troppo".
"Ma dotto', io sono astemio, che tengo ne'?!".
Allora il dottore dice: "Beh ... sono... Si', sono le donne: lei fa l'amore troppo spesso...".
Ma il paziente: "Dotto' io tengo solo a mia moglie e se voi la vedeste...". Alla fine il dottore spazientito gli chiede: "VI SIETE FATTO LA BARBA STAMATTINA?".
E il paziente: Si'!!!".
E il dottore: "E NON VE LA DOVEVATE FARE .
CACCHIO!!".
Una bellissima signora si presenta dal dottore: "Dottore, mi e' accaduta una cosa stranissima: le mie tette vanno in alto!".
Il dottore prima si meraviglia e poi ordina alla donna di spogliarsi.
"E' proprio vero!".
E la donna: "Ma, dottore, e' una malattia grave?". "Questo non lo so, ma di sicuro e' contagiosa..."
"Dottore, ho male qui".
"E allora mettetevi la'!"
Una grossa bionda va dal medico perche' vuole dimagrire.
Il medico le dice: "Cio' che dovete fare e' mangiare normalmente per due giorni, poi saltare il terzo giorno, poi cosi' di seguito.
Ritornate da me fra un mese per vedere l'effetto".
Un mese piu' tardi la donna ritorna; ella ha perso 10 chili, ma e' molto affaticata.
Il dottore le chiede: "Che cos'e' che vi ha affaticato tanto, il digiuno?".
"No, il saltare !"
Nella sala d'attesa di un ginecologo ci sono tre donne incinte. Per ingannare l'attesa del loro turno lavorano a maglia per confezionare dei vestitini per i loro bimbi.
Ad un tratto la prima donna si ferma di lavorare, estrae dalla borsa una bottiglietta di pillole, ne ingoia una e si rimette a lavorare.
"Che cos'e' ?" chiedono le altre incuriosite.
"Pastiglie di calcio.
Utili per la mamma e per i bimbi", risponde accarezzandosi la pancia.
Soddisfatte le altre continuano a lavorare a maglia.
Poco dopo la seconda smette di lavorare, estrae dalla borsa una bottiglietta di pillole e ne ingoia una.
"Che cos'e' ?" chiedono le altre donne.
"Pastiglie di vitamine.
Utili per la mamma e per i bambini" risponde accarezzandosi la pancia.
Tutte e tre sorridono e riprendono il lavoro.
Poco dopo la terza smette di lavorare, estrae dalla borsa una bottiglietta di pillole, ne prende una e la ingoia.
"Che cos'e' ?" chiedono le altre. "Talidomide.
Non so fare le maniche" risponde sorridendo.
La differenza fra Dio e un chirurgo: Dio non si crede un chirurgo.
Piero incontra il suo amico Carlo e lo vede molto depresso per cui gli chiede cosa gli sia successo.
E Carlo: "Sono stato dal dottore e mi ha detto di prendere queste pillole tutte le sere".
"E allora, cosa c'e' di tanto terribile?".
"E' che me ne ha date solo tre..."
Un avvertimento dal dottore per chi vuol far uso del Viagra: Se non mandi giu' in fretta la pillola rischi che ti si irrigidisca il collo!
Anna vorrebbe tanto fare l'amore con Piero perche' delle amiche le hanno detto che ha un pisello enorme, ma Piero la rifiuta perche' lei ha le tette piccole.
Per questo Anna si rivolge al dott.
BIANCHI, il piu' grande chirurgo mondiale estetico, che le monta una nuova protesi che gonfia le tette soltanto a comando e cioe' muovendo le braccia.
Finalmente un giorno, Anna si trova a tu per tu con Piero quindi sbattendo le braccia le crescono enormemente le tette: "Cosa ne pensi adesso caro Piero?".
E lui, sbattendo le gambe: "Anche tu dal Dott.
BIANCHI?!!!".
Un medico di campagna sta ritornando a casa dopo avere aiutato in un parto in un ranch molto lontano, quando incrocia la pettegola del villaggio.
"Dr.
Wilson, come sta il bambino degli Smith ?".
"Purtroppo e' nato senza cazzo".
"Oh, mio Dio !!!".
"Ma tra circa 18 anni avra' un posto bellissimo dove metterne uno".
"Si accomodi" disse un medico pigro al suo paziente.
Perche' il chirurgo toglie le ultime pagine del dizionario? E' l'appendice.
Un medico incontra un suo assistito per la strada e gli chiede: "Sig.
Rossi! Come va il suo mal di stomaco? E' migliorato? Ha bevuto un bel the freddo dopo un bagno caldo come le avevo consigliato?".
E l'altro: "No dottore, dopo aver bevuto il bagno caldo non ce l'ho proprio fatta a bermi anche il the".
Obitorio.
Arriva un cadavere sul quale fare l'autopsia.
Il medico legale in servizio comincia il triste lavoro.
Aprendo lo stomaco scopre che proprio prima di morire il poverino aveva mangiato un bel risotto.
Allora lo mette in un piatto, va nello studiolo di servizio e fa ad un infermiere: "Vuoi un po' di riso?".
L'infermiere: "Grazie! Avevo proprio fame!" e trangugia il tutto.
Dopo chiede: "Ma dove sei andato a prendere un risotto qua dentro?".
"Ti ricordi il cadavere appena arrivato...".
A queste parole l'infermiere capisce e vomita.
Il medico raccoglie il tutto nel piatto e si mette a mangiare! Ripresosi l'infermiere, inorridito, chiede: "Ma che cazzo fai?".
E il medico: "Almeno adesso e' caldo!".
Un uomo va dal dottore e dice: "Dottore, ho un grave problema: sono un eiaculatore precoce".
E il dottore: "Eh, si', la figa e' un bel problema".
E lui: "Ahhhhhhhhhhhhhhhhh!!!"
Il dottore al paziente: "Mi dispiace, ma dagli esami fatti lei risulta affetto da AIDS".
Il paziente: "Ma esiste la cura ?".
"Beh, provi con del Guttalax: prima 2 gocce, poi 4, poi 8, poi 16, poi 32... e cosi' a raddoppiare per 15 giorni!".
"E poi sono guarito ?".
"No, ma avra' imparato a cosa serve il culo !!".
Una ragazza di buona famiglia va dal medico per una visita di controllo e il dottore le dice: "Signorina si spogli !".
Lei si spoglia e quando e' nuda il dottore vede che ha sul seno sinistro il disegno di un grosso cazzo.
Il medico sorpreso dice: "Ma signorina... lei mi stupisce.
Non mi sarei mai aspettato un tatuaggio del genere da lei!".
E la ragazza risponde: "Dottore, non e' un tatuaggio... e' una voglia!!!".
Un signore va dal medico che gli raccomanda: "Per la sua salute, lei deve abolire il vino.
Ritorni fra un mese per un controllo".
Dopo un mese il signore ritorna, ma nulla e' cambiato.
Il medico gli chiede: "Ma lei ha abolito il vino?".
"Si', Dotto', prima di berlo, lo faccio sempre bollire".
Cinque medici (un medico generico, un pediatra, uno psichiatra, un chirurgo e un anatomo-patologo) decidono di andare a caccia di anatre insieme.
Ad un certo punto un uccello appare nel cielo e il primo a sollevare il fucile e' il medico generico, ma non spara ed esita pensando: "Non sono sicuro che sia un'anatra; e' meglio sentire cosa ne pensano gli altri".
Nel frattempo pero' l'anatra vola via. Poco dopo compare un altro uccello nel cielo e questa volta il primo a sollevare il fucile e' il pediatra.
Ma anche lui non spara esitando un po' e chiedendosi: "Non sono sicuro che sia un'anitra e che non abbia un piccolo da sfamare.
E' meglio fare prima degli accertamenti".
Cosi' l'anitra ha il tempo di fuggire.
Poco dopo e' lo psichiatra che vede per primo un altro uccello.
Non ha dubbi che sia un'anitra, ma si chiede: "So che questa e' una vera anitra, ma chi in realta' conosce a fondo le anitre?".
E cosi' anche questo fortunato uccello fa in tempo a volar via.
Finalmente compare un quarto uccello e stavolta il chirurgo e' il primo a vederlo.
Alza il fucile fulmineo e spara; quindi si rivolge con non chalance all'anatomo-patologo e gli dice: "Va a vedere se quella che ho preso era un'anitra!".
Il dottore sta visitando la sua giovane paziente il giorno dopo un piccolo intervento chirurgico e, trovandola un po' depressa, le chiede che cosa ci sia che non vada.
E la ragazza chiede: "Dottore, sono un po' imbarazzata a farle questa domanda, ma volevo chiederle se potro' riprendere la mia normale attivita' sessuale".
Il dottore rimane un po' pensieroso e poi replica: "Sinceramente, signorina, e' la prima volta che mi fanno questa domanda dopo un intervento di tonsillectomia".
Un tizio si reca dal dottore dicendo: "Dottore, sto molto male; mi visiti e mi dica cosa c'e' che non va".
"Bene, cominciamo con alcune domande: lei beve molto?".
E il tizio: "Alcool? Sono astemio, mai bevuto".
Il dottore chiede ancora: "E riguardo al fumo?".
"Mai fumato.
Il fumo fa male".
Il dottore continua: "Bene, e col sesso come andiamo? Sicuramente uno come lei lo fa molto spesso".
"Oh, no, sesso poco e niente.
Vado a letto tutte le sere alle 10 e mi addormento subito".
Il dottore allora interrompe il suo interrogatorio, fissa l'uomo e gli chiede: "Bene, e lei ha mal di testa?".
"Oh si', dottore, ho un terribile mal di testa".
E il dottore: "O.K., questo e' il punto.
E' ovvio che la sua aureola le sta troppo stretta!".
"Dotto', tengo 'nu problema 'nu poco delicato".
"Prego, dica, dica pure!".
"Dotto', ma io mi metto vergogna.
Mi sfottono tutti quanti".
"Ma la prego, io sono qui per aiutarla".
"Dotto', ma poi lei si mette a ridere...".
"Ma che scherziamo, io sono una persona seria, avanti mi dica...".
"Dotto', io tengo 'na palla piu' piccola e 'na palla piu' grossa!".
"Eeeeh, e che e', non siete il primo caso, non sarete l' ultimo.
Dunque, si abbassi i pantaloni e mi faccia vedere". "Dotto', ma poi lei si mette a ridere, a me mi sfottono tutti quanti!".
"Ancora con questa storia, io sono un professionista, forza si abbassi i pantaloni e mi faccia vedere".
Il tizio si abbassa i pantaloni e caccia fuori un coglione grosso come un melone.
Il medico non riesce a trattenersi davanti a tale spettacolo che comincia a ridere.
E il tizio: "Eh, dotto', 'o ssapevo, mo' quella piu' grossa non va faccio vede'..."
Una signora va dal dottore: "Dottore, ho un grave problema.
Tutte le volte che faccio l'amore con mio marito mi viene da piangere".
E il dottore: "Veramente? Ma sente qualche dolore, qualche contrazione?". "No, anzi, provo solo piacere".
Il dottore: "Incredibile, e' un caso davvero singolare, mai contemplato dalla scienza medica.
Qui c'e' solo una cosa da fare: provare immediatamente".
La signora accetta e i due si spogliano.
Il dottore: "Ecco, signora; guardi che ho inserito la punta: tutto bene?".
"Si', tutto bene, dottore!".
"Attenzione, signora: sono entrato ancora un po': tutto bene?".
La signora: "Benissimo, dottore!".
Il dottore: "Signora, sono entrato quasi tutto: va bene?".
"Da Dio, dottore, da Dio!".
E il dottore: "Ecco, signora: l'ho inserito tutto, non ce n'e' piu'!".
E la signora: "UAHAAA! UAHAAA! UAHAAAAAAA!".
Una giovane coppia sull'orlo del divorzio visita un consulente matrimoniale.
Questi chiede alla moglie quale sia il problema.
E lei risponde: "Mio marito soffre di eiaculazione precoce".
Allora il consulente matrimoniale si volta verso il marito e chiede: "E' cosi'?".
Il marito replica: "Beh, non esattamente; e' lei che soffre, non io!".
"Allora, dottore, sono grave?".
"Beh, diciamo che se foste un animale vi farei abbattere!"
Un tizio va dal medico: "Dottore, dottore, sono un ermafrodito". Il medico: "Ma cosa dice; comunque si spogli che la visito".
Dopo la visita il dottore dice al paziente: "Mi sembra tutto a posto davanti, ma dov'e' l'altro sesso?".
E il paziente: "Sempre in testa!".
"Dottore, che mi stia ritornando il calore della giovinezza? Sento uno strano prurito da quelle parti…".
"Vediamo un po'... Piattole, signora, solo piattole!".
Il mio dottore mi ha detto che ho una malattia cosi' rara, ma cosi' rara che non e' ancora stata scoperta!
"Mi scusi dottore, ma voi medici avete la fama di essere degli sporcaccioni.
Pensi che prima di venire da lei mio marito mi ha fatto stare al sole per un'ora con le gambe aperte".
"E perche' signora?". "Perche' dice che dove entra il sole…"
Che differenza passa fra lo stregone e un medico? Che lo stregone fa la… fattura!
Un medico si reca in un ospizio per vecchi per fare il solito controllo mensile delle facolta' intellettive e della memoria degli ospiti.
Il dottore chiede al primo: "Quanto fa tre per tre?" e quello risponde "274".
Allora il dottore prova a fare la stessa domanda al secondo: "Quanto fa tre per tre?" e quello "Martedi'".
Ormai sconsolato il dottore riprova col terzo anziano: "Quanto fa tre per tre?".
L'anziano risponde senza indugio "Nove".
Una scintilla di felicita' appare negli occhi del dottore.
"Fantastico! Considerate le risposte che hanno dato i suoi predecessori, non me l'aspettavo.
Come ha fatto a trovare la risposta giusta?".
"Semplice, ho sottratto 274 da martedi'".
Un contadino va dal dottore: "Dotto' , tengo 'nu malo aqqui'… proprio aqqui' (sbattendo la mano in mezzo al petto).
Ed il dottore pensieroso: "Ah...allo sterno ?".
Ed il contadino: "NO , all' onterno !"
In un meeting di ortopedici tre dottori chiacchierano al di fuori della hall.
Ad un certo punto dalle scale scende un tipo che cammina zoppo e con le gambe divaricate.
I tre dottori ne cominciano subito a fare una diagnosi.
Il primo dice "Per me ha avuto una frattura al femore destro"; il secondo dice: "Per me ha avuto una frattura di entrambi i femori"; il terzo dice: "Per me ha avuto la rottura di almeno un menisco del ginocchio".
Dopo varie discussioni i tre decidono di chiedere la conferma allo sfortunato signore: "Ci scusi buon uomo, ma io e i miei colleghi stiamo discutendo sulla sua malattia, ci puo' dire qual e' la sua malattia?".
E il tipo dice: "Ah dottori ci siamo sbagliati in 4; anch'io credevo che fosse solo una scoreggia, invece...".
Hai mal di testa ? Anno 2000 A.C.
- ...allora mangia questa radice ! Anno 1000 D.C.
- ...la radice e' inutile e non serve.... prega Dio per la tua guarigione ! Anno 1700 D.C.
- ...la preghiera non guarisce e non serve ... fai un salasso ! Anno 1850 D.C.
- ...il salasso debilita e non serve .... prendi questa pozione ! Anno 1940 D.C.
- ...la pozione e' un intruglio e non serve ... prendi questa pillola ! Anno 1980 D.C.
- ...la pillola ha effetti collaterali gravi e non serve... prendi questo antibiotico ! Anno 1998 D.C.
- ..l'antibiotico distrugge le difese del corpo e non serve ... prendi medicine naturali... mangia questa radice !
"Dottore russo talmente forte che mi sveglio da solo! Che cosa mi consigliate?".
"Andate a dormire in un'altra stanza".
Due medici durante un congresso su Alzheimer: "Lei si ricorda come si chiama Alzheimer di nome?".
"No!".
"Vede, cosi' si comincia !!!"
Un tizio lamenta da qualche tempo forti dolori all'uccello e decide di consultare il medico, che purtroppo gli dice che la situazione e' grave ed occorre asportarlo chirurgicamente.
Il tizio consulta vari specialisti, ma tutti gli dicono che bisogna tagliarlo via.
Gli viene infine consigliato un medico cinese grande esperto nel campo delle patologie del pene.
Il cinese lo visita e sentenzia: "Questi medici occidentali sono semple i soliti! Pensano che tutto si lisolva tagliando.
Noi invece in Cina siamo meno dlastici e celchiamo di alleviale al paziente ogni dolole".
"Ma allora, dottore, mi dice che c'e' una speranza di non ricorrere al bisturi?".
"Celtamente.
Io da anni in questi casi uso pomata di mia invenzione che pelmette di evitale opelazione".
"Mi vuol dire, dottore, che usando la sua pomata non dovranno tagliarmelo via?".
"Siculo.
Basta applicare la pomata per una settimana e...".
"... e guariro' completamente senza tagliare?". "Non ci sala' bisogno di tagliale.
Dopo una settimana cadla' da solo...!"
L'altro giorno una giovane donna e' entrata nel mio ambulatorio medico portando in braccio un lattantino e mi ha detto: "Dottore, il bambino non cresce, mi sembra un po' deperito".
Allora l'ho visitato e poi ho cominciato a palpare i seni della donna.
Dopo un po' le ho sbottonato la camicetta continuando a palparle piu' intensamente i seni.
Non ancora soddisfatto, le ho tolto il reggiseno e ho cominciato a succhiarle un seno.
A questo punto dopo un po' ho detto alla donna con fare molto professionale: "Non ci sono dubbi, signora.
Il bambino non cresce perche' lei ha poco latte!".
E la donna mi ha risposto: "Ma no, dottore! Non e' mio figlio! E' il figlio di mia sorella!"
Nonna e nipotina ventenne vanno dal dottore.
Il dottore chiede: "Qual e' il problema?".
E la nipotina: "Mal di gola…".
Il dottore: "Va bene, si spogli".
La nipotina: "Veramente e' mia nonna che sta male…". E il dottore: "Capisco: signora, tiri fuori la lingua..."
"Dottore, dottore, mi scoppia la testaaaaa!!!".
"Fuori tutti!!!"
"Dottore, ho letto un libro di medicina e ho scoperto di avere 99 malattie".
"Ma lei soffre di ipocondria grave!".
"...100 malattie!"
Un signore entra nello studio del medico disperato perche' ha un alito terribile che gli sta sconvolgendo la vita.
Il dottore se ne rende subito conto, tant'e' che non gli vuole parlare direttamente, ma tramite un paravento: "Le prescrivo queste analisi, torni tra una settimana che gliele controllero'.
Nel frattempo segua una dieta sana".
Trascorsa una settimana, il paziente, piu' disperato di prima, consegna le analisi fatte, ed il medico, tenendosi sempre a distanza, non si spiega una simile alitosi.
"Abbia pazienza ancora una settimana" - dice il medico - "la terro' in osservazione presso la mia clinica".
La settimana successiva il medico convoca il paziente e, tenendosi sempre ben lontano, gli dice: "Lei e' sano come un pesce.
Ho scoperto qual e' il male che la attanaglia, e per questo male ci sono solo due rimedi: o la smette di mangiarsi le unghie, o la smette di grattarsi il culo..."
Un tipo va dal dottore e dice: "Dottore, lei mi deve aiutare ! Soffro di eiaculazione precoce !".
E il dottore: "Ah, venga, venga!". E il tipo: "Ahhhhhhhhhh!"
Una coppia di anziani coniugi va dal dottore.
Il marito, molto timidamente, dice: "Dottore, quando faccio all' amore con mia moglie mi succede una cosa molto strana...".
"Mi dica pure!".
"Beh ecco... una volta che lo faccio sento un gran caldo, la volta dopo sento un gran freddo, quella dopo caldo ancora...".
"Ma questo e' davvero molto strano!".
E la moglie si intromette: "Strano un par di palle! E' che lui scopa solo due volte all'anno, a Ferragosto e a Natale!"
Un medico si vanta di saper formulare molte diagnosi guardando negli occhi dei pazienti.
Un giorno si presenta da lui un orbo e il dottore guardandolo nel suo occhio di vetro sentenzia: "Lei soffre di pressione alta, ipercolesterolemia e anche un pizzico di gotta".
E il paziente: "Dottore, chissa' cosa mi trovera' quando mi guardera' nell'occhio sano!".
Un medico viene chiamato al capezzale di un bambino malato. Quando arriva il padre lo fa entrare nella camera da letto dove il bambino e' accudito dalla madre, mentre egli stesso aspetta fuori. Dopo un po' il medico esce dalla camera e chiede con urgenza: "Per favore, un martello, una pinza e una tenaglia!".
Il padre lo guarda preoccupato e chiede: "Ma e' cosi' grave?".
E il dottore: "Questo non lo so, se prima non apro la valigetta!".
"Dottore, dottore... perche' quando dico Abracadabra scompaiono tutti? Dottore... dottore... dov'e' andato a finire?".

"Dottore, posso fare la doccia con la diarrea?".
"Si', se riesce a stare per tutto il tempo in verticale sulle mani".
Qual e' il colmo per un dottore? Farsi firmare la ricetta dalla cuoca!
Un operaio edile e' affetto da costipazione marcata per cui decide di recarsi dal dottore.
Questi lo visita per benino e poi gli dice di stendersi a pancia in giu' sul lettino.
L'operaio si stende e il dottore lo guarda con attenzione nel buco del culo, quindi prende una mazza da baseball e gliela infila con decisione.
Finita la manovra gli dice di andare in bagno.
Dopo alcuni minuti l'operaio esce dal bagno con evidente soddisfazione e dice al dottore: "Grazie, dottore, adesso sto proprio bene.
Cosa debbo fare per il futuro?".
E il dottore: "La smetta di asciugarsi con i sacchi del cemento".
Un giorno un tizio va dal dottore e dice : "Dottore, sono disperato; ho una palla di ferro e l'altra di legno".
Il dottore stupefatto risponde: "Ma lei come fa ha tirare avanti? Ce l'ha una moglie ? E dei figli?".
L'uomo, sconsolato, dice: "La moglie ce l'ho e ho anche due figli... ROBOCOP e PINOCCHIO!!!"
Un dottore e la moglie si trovano sulla spiaggia a prendere il sole quando una bionda mozzafiato con un minuscolo bikini passa lungo il bagnasciuga.
Giunta all'altezza della coppia sorride con i suoi 32 bianchissimi denti e si rivolge al dottore esclamando: "Oh, carissimo, che piacere vederti! Sei sempre in forma! Ciao, ciao".
Il dottore saluta imbarazzato e guarda la moglie che gli chiede: "Ma chi e' quella bionda cosi' appariscente e volgare ?".
"Oh, e' una che ho conosciuto sul lavoro!".
E la moglie acidamente: "Il tuo o il suo?".
Dal dottore: "Mi dispiace, signora, ma la sua bambina ha una malattia venerea".
"Poverina, l'avra' contratta in qualche bagno pubblico!".
"Puo' essere, signora, questi ragazzi scopano dappertutto".
Il dottore chiede al paziente: "Mi dica, lei soffre di emorroidi?".
"Perche' secondo lei mi diverto?"
Dio cura e il dottore prende l'onorario.
Mio figlio e' un dottore nato: riesce a scrivere cose che nessuno riesce a leggere (Henny Youngman).
Oh dottore! Temevo che non riuscisse ad arrivare e che io sarei dovuto morire senza il suo aiuto (Leopold Fetchner).
Dal dottore: "Dica 34!".
"34?!? Perche' non 33!!".
"Sa, la medicina ha fatto progressi!!!"
Dottore: "Dica tre volte trentatre'".
Paziente: "Novantanove!". Dottore: "Cazzo, lei ha i calcoli!".
Ne ammazza piu' la penna del medico che la spada del cavaliere (proverbio italiano).
Un medico coscienzioso deve morire con il malato se non possono guarire insieme (Eugene Ionesco).
Medico in visita: "Vedo che stamattina tossisce senza sforzo!". Paziente: "Lo credo bene: mi sono esercitato tutta la notte!"
"Dottore, mi sento strano: ho delle premonizioni sul futuro".
"Da quando le succede?".
"Da mercoledi' prossimo".
Il medico al paziente: "E' stato da qualcuno prima di me?".
"Si', dal farmacista".
"E quale stronzata le ha suggerito, quell' idiota incompetente?".
"Di venire da lei!"
Contro la diarrea non c'e' che aspettare.
A un certo punto il tempo… stringe. (Giampiero Casoni).
"Dottore, dottore, mio figlio si e' mangiato 100 lire.
Morira'?". "Ma si figuri! I nostri politici si sono mangiati miliardi e non sono mai morti!".
Il signor Giovanni ha oramai un po' di anni e non si sente piu' tanto bene.
Decide quindi di andare dal dottore e questi, dopo una attenta visita, gli dice: "Nulla di grave, pero' d'ora in poi niente piu' vino e alcoolici".
Il signor Giovanni e' amareggiato: "Ma neppure un bicchiere di vino?".
E il dottore: "No, neppure un bicchiere.
E neppure niente piu' fumo".
Il signor Giovanni e' sempre piu' amareggiato: "Ma neppure una sigaretta ogni tanto?".
E il dottore: "No, assolutamente no, niente fumo".
E per finire il dottore da' un ultimo consiglio: "E soprattutto niente piu' sesso".
E Giovanni: "Ma neppure un bocchino?".
E il dottore.
"Beh, di quelli ne puo' fare quanti ne vuole!".

"Dottore, ho la diarrea".
"Parecchia?" (dal napoletano: Dalle orecchie?).
"No, dal culo!"
"Dotto', davvero ci vedro' meglio con le lenti che mi ha prescritto ?".
"Certamente, potra' anche leggere e scrivere senza problemi".
"Anvedi la scienza ... pensare che fino a ieri ero analfabeta !"
Qual e' la differenza fra un pediatra e un pedofilo? Il pedofilo almeno lui li ama i bambini!
L'arte della medicina consiste nel tenere allegro il paziente mentre la natura opera la guarigione (Voltaire)
Un mio amico ha subito un trapianto cardiaco.
Prima di lasciare l'ospedale il chirurgo gli ha dato le ultime raccomandazioni: "Allora, mi raccomando, controllare spesso il colesterolo, niente alcool e fumo e almeno 8 ore di sonno al giorno".
Allora ha chiesto: "E per quel che riguarda la mia vita sessuale? Posso continuare ad avere rapporti come per il passato?".
Risposta del dottore: "Soltanto con vostra moglie... perche' occorre che non vi eccitiate troppo!"
Il paziente al dottore: "Dottore, sento che spesso mi manca il respiro.
Il dottore: "Non si preoccupi, signore, e' ancora questione di poco!"
Una donna corre dal dottore: "Dottore, dotttore, aiuto, il mio bambino stava giocando col walk-man e dopo averlo rotto ne ha mangiato un pezzetto, cosa devo fare?".
E il dottore: "Tranquilla signora, anch'io da bambino stavo giocando col giradischi ed ho inavvertitamente mangiato la puntina, e non e' successo niente... e non e' successo niente... e non e' successo niente... e non e' successo niente..."
Ho visto un otorino impiccato a una corda vocale.
"Dottore, dottore... mia moglie non ha piu' voglia di fare all'amore!".
"Ce l'ha, ce l'ha…"
Il dottore: "Lei e' ammalato di idropisia: beve troppa acqua".
E il paziente: "Impossibile, dottore.
Bevo solo whisky… ah, il ghiaccio!"
Oggi in ambulatorio e' venuta una delle mie prime pazienti.
La solita visita generale, le solite prescrizioni (ricostituenti, epatoprotettori, ecc).
Rapporti molto cordiali come del resto con tutti i miei pazienti.
La signora prima di andarsene mi dice: "Dottore, io ho molta stima in lei.
Sono tanti anni che ci conosciamo. Siamo in fondo come dei vecchi amici.
Per questo mi sono permessa di non pagare mai.
Mi sentivo di venir meno alla nostra amicizia.
Pero' per riconoscenza l'ho segnalata nel mio testamento".
E io allora: "La ringrazio molto, signora... senta, pero', mi potrebbe dare indietro la mia ricetta, che' vorrei fare una piccola modifica..."
Ho detto al mio dottore che mi sono rotto la gamba in due posti. E lui mi ha risposto: "La smetta di andare in quei posti!" (Henny Youngman)
La mia vecchia zia Concettina e' andata dal dottore per vedere cosa poteva fare per la sua stitichezza: "E' terribile, dottore! Non sento muoversi le mie budella da una settimana".
E il dottore le ha chiesto: "Ha gia' fatto qualcosa per cio'?".
La zia ha replicato: "Naturalmente, ioi mi siedo nel bagno per mezz'ora la mattina e per mezz'ora la sera".
E il dottore: "No, volevo dire se prende qualcosa?".
"Naturale, prendo una rivista".
Ad un Convegno Internazionale di Medicina prende la parola il Prof.
Cacace: "La nostra equipe ha verificato le innumerevoli qualita' terapeutiche del mango e ha sintetizzato un estratto con il quale abbiamo realizzato due medicine: la prima ha la proprieta' di curare tutte le forme di cefalea e la seconda e' invece un potente stimolante della potenza sessuale superiore al Viagra.
Un dottore in sala domanda: "Professore, queste nuove medicine sono in commercio ?. "Certamente! Le stiamo distribuendo in Svizzera, Francia e Gran Bretagna e siamo in attesa dell'approvvazione della Drug and Food Commission per la vendita in Usa...".
"E con che nome sono commercializzate?".
"Dunque... le compresse per la cefalea 'Mango pa acapa' e le fiale per l'impotenza 'Mango po u cazzo' ".
Il chirurgo al paziente: "Mi spiace molto, ma dobbiamo operarla di nuovo.
Ho dimenticato un guanto di gomma nel suo stomaco".
E il paziente: "Perche' rifare tutto quel lavoro, dottore ? Eccole 3000 lire e se ne compri un paio nuovi".
Dal dottore: "Dottore ho la diarrea mentale".
"E cioe'?" "Tutte le volte che ho un'idea, e' merda!"
"Dottore, dottore, gli altri mi trattano come una tapparella!". "Forza, si tiri su..."
"Dottore, dottore, a volte mi sento un campanello...".
"Vada a casa, si rilassi, e se non le passa mi faccia uno squillo!"
"Dottore, dottore, mi aiuti: mi restano 59 secondi di vita!". "Aspetti un minuto..."
"Dottore, dottore, mia moglie mi tratta come se fossi invisibile...".
"Ma chi sta parlando?"
 


© 2000 - /\/\arco /\/\ex