Ricerca la tue barzellette preferite tra le oltre 10.000 catalogate.     
  
tutte le parole    almeno una parola

 
Il lavoro
Un cartello sulla finestra di un ufficio dice: "Offresi lavoro. Deve scrivere bene a macchina (almeno 70 parole al minuto).
Deve conoscere bene il computer.
Deve essere bilingue.
Pari opportunita'". Un cane che passa di li' vede il cartello ed entra chiedendo il lavoro.
Ma il direttore gli dice: "Ma non sto cercando un cane per questo lavoro!".
Il cane risponde pero': "C'e' scritto pari opportunita'".
Cosi' il direttore gli dice: "Okay, si metta alla tastiera e scriva questa lettera".
Il cane batte a macchina in maniera perfetta senza alcun errore.
Ma il direttore insiste: "Ci sarebbe un problema.
Ho bisogno di un programma per computer che mi faccia la gestione dell'azienda".
Un'ora dopo il cane presenta al direttore il programma che sembra funzionare benissimo.
Il direttore non e' ancora convinto: "Vede, io ho bisogno di uno bilingue per questa posizione". E il cane guardando il direttore gli dice: "Miaooo".
Cosa fa un ornitologo quando si reca al lavoro? Timbra il cardellino!
Questionario di assunzione: Nome: Maria; Eta': 22 anni; sesso: biondo.
Un tizio risponde ad un'inserzione di una ditta che cerca un capo-personale.
Si presenta e il Direttore che gli chiede: "Ha qualche diploma?".
"Qualche diploma? Ma ho 4 lauree".
Il Direttore continua: "Ah, bene...e parla qualche lingua straniera? ".
"Ma scherza? 9 lingue, compreso il giapponese".
Il direttore sembra contento e chiede ancora: "Ma ha delle referenze?".
"Ma scherza? Sono stato Direttore Generale della Standa, dell'ESSO, della Volvo e in Giappone della Honda! ".
Il Direttore insiste ancora: "Guardi che qui c'e' da lavorare molto".
"Non c'e' problema: io lavoro anche 80 ore la settimana!".
Il Direttore sembra convinto: "Bene, ma per finire, voglio precisare che lo stipendio e' modesto".
E il tizio: "Non si preoccupi: a me basta poco per vivere e non ho hobby costosi".
Il Direttore a questo punto si convince, si congratula con l'uomo per l'assunzione e poi aggiunge sorridendo: "E adesso mi puo' dire se ha qualche difetto?".
"Ma no, non direi ... forse ogni tanto sparo qualche cazzata...! ".
Sapete che ci fa un contadino piccolo piccolo, con un aratro piccolo piccolo, con dei buoi piccoli piccoli in un campo grande grande ? UN CULO COSI'!
Un disoccupato vede un cartello fuori di un bar: "Cercasi persona per mansioni delicate".
Entra per vedere di cosa si tratta e il padrone gli dice: "Sa, qui tutte le sere ci viene Gigi la Bestia, un tipaccio grande e grosso che fa sempre il prepotente.
Allora mi servirebbe una persona ben piantata come lei per fargli capire educatamente che il suo modo di fare e' un po' fuori luogo.
Perche' se lo si prende per il verso giusto, non e' cattivo ... ".
"Beh, ci posso anche provare... quanto mi date?".
"150.000 a sera".
"Affare fatto!". Sicche' il giorno dopo si presenta al bar alle sette, vestito elegante.
Ad un certo punto entra nel bar un omone grande e grosso che comincia ad urlare, dando cazzotti sul banco, e si mette a mangiare e bere come uno sfondato, ruttando in faccia alla gente e mollando scoregge a tutto gas.
Allora il tizio si avvicina ed educatamente gli fa: "Buonasera, io sono...".
Ma il tipaccio non lo lascia neanche finire, lo prende per la collottola, lo butta per terra, lo rialza, lo copre di pugni, poi prende un boccale di birra e glielo rovescia in testa, infine gli cala i pantaloni e gli ficca una bottiglia in culo. Quindi finisce di bere, gli fa un ruttone in faccia e se ne va senza neanche pagare.
"No, aspetti, non vada via! Devo dirle una cosa...".
E l'omone allungando il passo: "No, ora devo scappare, tra poco arriva Gigi la Bestia e sono cazzi amari per tutti!"
Ufficio di collocamento: "Ho disperato bisogno di lavoro: ho 12 figli".
"Bene, e oltre a questo cosa sa fare?".
A Napoli un uomo arringa una piccola folla che si e' radunata attorno a lui: "Vogliamo piu' dignita'" e la folla: "Bene, bravo!". Lui: "Vogliamo piu' pane" e la folla: "Bene, bravo!".
Lui: "Vogliamo piu' lavoro" e la folla: "Morte al sobillatore!".
Il lavoro mi piace, mi affascina.
Potrei starmene seduto per ore a guardarlo (Jerome K.
Jerome).
Assuntaaaaaa!! Sei licenziataaaaa!!
Il lavoro nobilita l'uomo, ma lo rende simile alle bestie.
Il lavoro non ha mai ammazzato nessuno, ma perche' rischiare di essere la prima vittima?
Un'inserzione sul giornale dice che si offre lavoro purche' si sia disposti a tutto.
Si presenta al colloquio preliminare un tale e gli viene chiesto se e' disposto a tutto.
Quando costui afferma di si' il datore di lavoro tira fuori una pistola e gli dice: "Se vuoi il lavoro devi andare a casa e uccidere tua moglie".
Il tizio ovviamente si rifiuta: "Mi dispiace, ma, sa, siamo sposati da poco..." e cosi' e' costretto ad andarsene.
Si presenta il secondo signore, ma alla domanda se e' disposto ad uccidere la moglie, alla vista della pistola, si rifiuta: "Mi dispiace, ma mia moglie e' incinta...".
Si presenta il terzo tizio che accetta.
Prende la pistola e va a casa. Qualche ora dopo torna tutto arrabbiato: "Ma me lo poteva dire che era scarica.
Sono stato costretto a strangolarla!".
Mi piace il lavoro.
Posso stare ore ad osservarlo.
Sudare: lavorare al Sud
Al circo muore l'orso acrobatico.
Un ragioniere che cerca disperatamente lavoro si presenta e gli offrono come posto quello dell'orso, naturalmente deve travestirsi e fingere di esserlo.
Durante lo spettacolo viene il suo turno e appena sale sul trapezio vede sotto di lui una gabbia con 10 leoni, si spaventa e non vuole piu' scendere. A quel punto sente una voce provenire dalla gabbia che gli urla: "Stia tranquillo ragioniere, qui siamo tutti geometri !".
Un ingegnere torna a casa una sera e grida disperato entrando: "Cara, e' terribile! Mi hanno licenziato! Sono stato sostituito da una macchina!".
Non vedendo la moglie va in camera da letto e la trova a letto nuda ... con un vibromassaggiatore!
Dio convoca Berlusconi, Clinton e Eltsin e dice che per onorarlo devono far costruire dai popoli da loro governati un'altissima torre di almeno 1 Km in una sola settimana usando solo pietre altrimenti avrebbe scatenato la propria ira divina distruggendo ogni cosa.
I tre tornano nelle rispettive nazioni e danno l'annuncio.
Eltsin: "Ho due notizie, una buona e una cattiva, la buona e' che sono tornato sano e salvo, la cattiva e' che dovremo costruire una torre alta 1 Km in una settimana usando solo pietre, ma noi siamo un popolo abituato al duro lavoro e riusciremo a portare a termine questa faticosa impresa". Clinton: "Ho due notizie, una buona e una cattiva, la buona e' che sono tornato sano e salvo, la cattiva e' che dovremo costruire una torre alta 1 Km in una settimana usando solo pietre, ma noi Americani siamo in grado di superare ogni avversita' ".
Berlusconi: "Ho due notizie, una buona e una ottima, la buona e' che sono tornato sano e salvo, la ottima e' che ho trovato un milione di posti di lavoro".
Extracomunitario all'ufficio di collocamento: "Vorrei un lavoro". "Avremmo questa occasione: 10 milioni al mese, piu' auto e autista pagati".
"Ma che fa, scherza?".
"Si', ma ha cominciato prima lei!".
Due manager discutono di come scegliere la segretaria e uno dei due dice di avere un metodo speciale tutto suo: "Io la ricevo in ufficio e le faccio trovare per terra un biglietto da 100.000 lire; poi con una scusa mi allontano e osservo quello che succede.
La loro reazione e' molto istruttiva".
Dopo qualche tempo si reincontrano e il primo chiede: "Allora, amico mio, come e' andata la scelta della segretaria?".
"Ho fatto come mi hai detto: la prima ha raccolto il biglietto e l'ha messo velocemente nella sua borsetta.
La seconda l'ha raccolto e me lo ha consegnato.
La terza ha fatto come se niente fosse".
"E quale hai scelto?" .
"Quella con le tette piu' grosse!".
Il capufficio alla segretaria biondona: "Signorina, e' libera domenica sera? ".
"Oh, certo! ".
"Non ha nessun impegno?".
"Oh, no! ". "Bene, allora cerchi di essere puntuale lunedi' mattina! ".
Colmo per una disoccupata: chiamarsi Assunta.
Due amici si rivedono dopo anni, il primo in bici, l'altro in auto.
"Ciao, vedo che ti sei fatto l'auto".
"Si?, sai, studio da avvocato e faccio gia' qualche consulenza.
E tu?".
"Io?...Bevo".
Si rivedono dopo 5 anni.
Il primo e' in bici, mentre il secondo arriva con una Croma ed e' ben vestito.
"Stai meglio: auto nuova, vesti bene...".
"Si?, mi sono laureato e lavoro presso uno studio di avvocati.
E tu?".
"Io?...Bevo".
Altri 5 anni, altro appuntamento; il primo arriva con un motorino, e l?altro con una fuoriserie.
"Ehi, ancora meglio: auto sempre piu' grossa, vesti ancora meglio...".
"Si?, sai, ora sono socio dello studio di avvocati dove lavoro.
E tu?". "Io?...Bevo".
Altri 5 anni, altro appuntamento.
Stavolta l?avvocato arriva prima con un Mercedes 500, vestiti costosi e poco dopo arriva il secondo e... sorpresa: Ferrari con sopra una superbionda.
"Ehi, sempre piu' su".
"Eh gia', ora sono il padrone dello studio.
Ma tu? Come hai fatto a fare tanta strada in cosi? poco tempo?".
"Io? Ho venduto i vuoti!".
La ragione per cui i computer fanno piu' lavoro delle persone e' che essi non si interrompono mai per rispondere al telefono.
Un ingegnere si presenta sul posto di lavoro.
E' il suo primo giorno... Il principale gli mette una scopa in mano e gli dice: "Ecco, questa e' una scopa, come prima cosa potresti dare una spazzata all'ufficio...".
L'ingegnere replica: "Una scopa ?!?! Ma guardi che io sono un ingegnere !!!".
E il principale: "Hai ragione, scusa, vieni di la' che ti faccio vedere come funziona...".
Se lavorare fa bene, perche' non lo lasciamo fare agli ammalati ?
Volevo fare l'uomo proiettile in un circo.
Ma non era un lavoro per uno del mio calibro.
Due amici di mezza eta' s'incontrano e dopo i primi convenevoli uno chiede: "Come sta tua figlia? Ha gia' 20 anni, vero?".
"Gia', gia'! Da un po' di tempo si e' messa in testa di fare l'attrice ed e' andata a Roma in cerca di lavoro...".
"Ah... e ha gia' fatto parti?". "No! Per ora solo 2 aborti..."
Un giornalista milanese va a fare un'inchiesta in bassa Italia. Arriva in un paese dove tutti gli uomini sembrano oziare al bar e sulle porte di casa mezzi addormentati.
Chiede al promo: "Lei come si chiama? Che lavoro fa?".
"Antonio e non faccio niente".
E cosi' tutti quelli che incontra finche' non incontra un certo Salvatore steso sotto una pianta con una cappello di paglia in testa e un'erba in bocca.
"Sono Salvatore e raccolgo lumache per la Findus".
"E rende bene?".
"Si'".
"Uella, e quante lumache ha preso oggi?".
"10".
"Uella, e ieri?".
"3".
"E l'altro ieri?".
"15".
"Uella, e come mai ieri solo 3??".
"6 mi scapparono..."
Mio padre aveva lavorato nella stessa azienda per dodici anni.
Poi lo licenziarono per sostituirlo con un computer grosso cosi'.
Fa tutto cio' che faceva mio padre, ma meglio.
La cosa piu' deprimente e' che mia madre ha abbandonato la casa e ne ha comprato uno (Woody Allen).
Oggi ho telefonato ad Agnelli e gli ho detto: " Il mio posto di lavoro non si tocca... ".
Lui m'ha risposto: " E chi lo tocca ? Anzi mi fa schifo solo a guardarlo".
Il primo 90% di un lavoro viene svolto nel 90% del tempo.
Il restante 10% del lavoro nel restante 90% del tempo (Arthur Block).
E' difficile fare un lavoro di gruppo, quando si e' onnipotenti. (da Star Trek).
Il mestiere che richiede maggior inclinazione e' quello dell'attrice.
Una societa' fondata sul lavoro non sogna che il riposo. (Leo Longanesi).
"Quello che mi serve e' una persona veloce, scattante e con molta voglia di lavorare".
"Bene; se mi assume le daro' una mano a cercarla!".
Lo schiavo si affeziona.
L?impiegato no. (Marcello Marchesi).
I funzionari statali sono tra i mariti piu' desiderabili: quando alla sera tornano a casa non sono mai troppo stanchi, ed hanno gia' letto il giornale.
Lui: "E che cosa fa per vivere?".
Doris: "Lavoro per una ditta che costruisce con l'inganno dei piatti meno profondi per i ristoranti cinesi. (Woody Allen).
Bocciate! Bocciate un po? di figli del popolo.
Che rimanga qualche idraulico. (Marcello Marchesi).
Visitatore: "Quante persone lavorano qui nella sua azienda?". Manager: "Oh, all'incirca una su dieci".
Ho fatto domanda di lavoro all?Amplifon.
Non mi hanno risposto... avevano l?apparecchio spento.
"Quando ho la sensazione che in fabbrica ci sia un po? di disordine - mi diceva un giovane industriale - quando vedo che si profila uno sciopero, io prendo il mio yacht.
Me ne vado.
In crociera. Alle Bahamas.
E mi porto dietro un po? di operai".
"Come viaggio premio?".
"No, come ostaggi". (Marcello Marchesi).
Impiegato: "Signore, sono in questa azienda da 27 anni e non ho mai avuto un aumento".
Boss: "Ecco perche' sei in questa azienda da 27 anni".
Vengo da un ambiente dove, se si vede un serpente, lo si uccide. Alla General Motors, se si vede un serpente, per prima cosa si assume un consulente sui serpenti. (H.
Ross Perot).
Il tuo Boss: l?unico a essere sul lavoro presto se tu sei in ritardo, e in ritardo se tu ci sei presto.
Un impiegato va dal principale per chiedere un aumento di stipendio, dicendogli: "Io qui faccio il lavoro di 3 persone".
E il capo replica: "Dammi il nome degli altri due che li licenzio".
In un paesino di montagna lavora un ciabattino molto noto non solo per le sue qualita' di professionista, ma anche per l'abilita' e la passione che mette nella vita sessuale.
Quasi tutte le donne del villaggio amano "farsi servire" da lui e corre voce che le dimensioni del suo pene siano eccezionali.
Una giovane donna, attratta da questa fama, decide di provare il ciabattino; cosi' si avvia lungo il sentiero che conduce alla baracca dove lui lavora.
Bussa alla porta: "E' permesso? Avrei bisogno di un lavoretto...".
"Non ho tempo!" risponde il ciabattino, masticando le parole a causa dei chiodi che tiene in bocca.
"Ma, veramente..", fa lei, "si tratta di un lavoro, ehm, particolare...".
"Le ho detto che non ho tempo!" replica lui. "Guardi, per cosi' dire: non si tratta di scarpe... sarebbe...".
"Non posso! NON HO TEMPO!" dice il ciabattino senza guardarla in faccia. "Abbia pazienza... Io non ho bisogno di lei come professionista... vede (imbarazzata) vorrei fare l'amore con lei!".
"Allora mi segua!" dice il ciabattino.
Lascia i chiodi ed il martello e si avvia verso il fienile con la donna dietro.
Aprono la porta e, con estrema sorpresa della ragazza, nel fienile ci sono due donne completamente nude, legate e con una bottiglia d'acqua infilata tra le gambe divaricate. "Lo vede adesso che non ho tempo?", fa il ciabattino, "ne ho gia' due in forma per domattina!"
Recessione e' quando il tuo vicino perde il lavoro.
Depressione e' quando lo perdi tu.
Panico... quando lo perde anche tua moglie.
"Perche' Natale e' come un giorno normale in ufficio?".
"Perche' tu fai tutto il lavoro ed un ciccione si prende lui il merito!".
L'impiegato chiese al suo principale se poteva avere un giorno di permesso perche' sua moglie doveva avere un bambino.
La mattina dopo, il principale gli chiese se era maschio o femmina.
"E come diavolo faccio a saperlo adesso?" rispose l'impiegato, "Ve lo diro' fra nove mesi!".
Un mobiliere di Cantu' si vanta cogli amici al bar della sua intelligenza e bravura: "Pensate, la settimana scorsa ho incontrato in Svizzera una tedesca bella e intelligente.
Io non so il tedesco e lei non sapeva l'italiano.
Ma riuscivamo a capirci benissimo.
Era proprio intelligente.
Pensate che ad un certo punto ha disegnato su un foglio di carta un ristorante e io ho capito che voleva andare a cena.
Una cena memorabile, eccezionale.
Poi ha disegnato una sala da ballo e ho capito subito che voleva andare a ballare.
Una serata bellissima.
Poi lei ha disegnato una camera da letto.
Che donna intelligente! Aveva capito subito... che ero un mobiliere di Cantu'!"
Eravamo in tre e lavoravamo come un sol uomo.
Cioe' due di noi poltrivano sempre. (Groucho Marx).
Un operaio edile e' affetto da costipazione marcata per cui decide di recarsi dal dottore.
Questi lo visita per benino e poi gli dice di stendersi a pancia in giu' sul lettino.
L'operaio si stende e il dottore lo guarda con attenzione nel buco del culo, quindi prende una mazza da baseball e gliela infila con decisione.
Finita la manovra gli dice di andare in bagno.
Dopo alcuni minuti l'operaio esce dal bagno con evidente soddisfazione e dice al dottore: "Grazie, dottore, adesso sto proprio bene.
Cosa debbo fare per il futuro?".
E il dottore: "La smetta di asciugarsi con i sacchi del cemento".
Un uomo sta bevendo in un bar.
Dopo un po' gli viene da andare in bagno e qui giunto nota che ci sono tre negri vicino a lui che stanno pisciando.
Per caso si volge verso di loro e cosi' nota con grande sorpresa che uno dei tre negri ha l'organo bianco.
Rapidamente finisce di urinare e ritorna al bar per raccontare al barista la stranissima cosa che ha visto in bagno.
E il barista: "Oh, no, quelli non sono negri, ma minatori.
E probabilmente uno di loro e' stato a casa per il pranzo".
Il motivo per cui le preoccupazioni uccidono piu' gente del lavoro e' che c'e' piu' gente che si preoccupa che gente che lavora! (Robert Frost).
La gente e' sempre disponibile per i lavori gia' fatti (Arthur Bloch).
DECALOGO dei NATISTANCHI: 1) Si nasce stanchi e si vive per riposare; 2) Ama il tuo letto come te stesso; 3) Riposa il giorno per dormire meglio la notte; 4) Se vedi che una persona cerca di riposare, aiutala; 5) Il lavoro e' fatica; 6) Non fare oggi quello che puoi fare domani (ovvero non rimandare a domani quello che puoi fare dopodomani); 7) Fai meno che puoi, e quello che proprio devi fare cerca di farlo fare agli altri; 8) Di troppo riposo non e' mai morto nessuno; 9) Quando ti vien voglia di lavorare, siediti, e aspetta che ti passi; 10) Se il lavoro e' salute, evviva la malattia!
L'esperto e' una persona che ha fatto in un campo molto ristretto tutti i possibili errori. (Anonimo).
Con la crescita zero il Paese invecchia.
Tra un po' avremo un pensionato a carico di ogni disoccupato. (Altan).
E' difficile fare delle vacanze intelligenti dopo undici mesi di lavoro cretino.
(Albert).
Il lavoro e' prezioso.
Non essere egoista! Lascialo agli altri! (Anonimo).
CHIUNQUE, OGNUNO, QUALCUNO, NESSUNO.
C'era un lavoro importante da fare e OGNUNO era sicuro che QUALCUNO l'avrebbe fatto.
CHIUNQUE avrebbe potuto farlo, ma NESSUNO lo fece.
QUALCUNO si arrabbio? per questo, perche' era il lavoro di OGNUNO.
OGNUNO penso? che CHIUNQUE avrebbe potuto farlo, ma NESSUNO capi? che CHIUNQUE non l'avrebbe fatto.
OGNUNO rimprovero' QUALCUNO quando NESSUNO fece quello che CHIUNQUE avrebbe potuto fare.
Il presidente di una grande compagnia chiama un suo impiegato nel suo ufficio: "Dunque, sei mesi fa sei stato assunto come fattorino, dopo 15 giorni ti abbiamo promosso impiegato, dopo due mesi eri direttore alle vendite, il mese scorso sei diventato vice presidente. Ora e' giunto il momento che io mi ritiri e avrei pensato di nominarti presidente della societa'... cosa ne dici?".
"Accetto!".
"Solo accetto? ... non hai altro da aggiungere?".
"Si'... grazie papa'!"
Ho scoperto qualcosa che fa il lavoro di 10 uomini.
Dieci donne! (Tony Randall).
Con la crescita zero il Paese invecchia.
Tra un po' avremo un pensionato a carico di ogni disoccupato (Altan).
Io sono uno statale e come tutti gli statali lavoro pochissimo. Quando moriro' sulla mia lapide scriveranno: 'Qui riposa, per la seconda volta, Dario Vergassola' (Dario Vergassola).
Ottava regola di Finagle: Il lavoro di equipe e' essenziale.
Ti permette di dare la colpa a qualcun altro. (Arthur Bloch).
Una societa' italiana ed una giapponese decisero di sfidarsi annualmente in una gara di canoa, con equipaggio di otto uomini. Entrambe le squadre si allenarono e quando arrivo' il giorno della gara ciascuna squadra era al meglio della forma, ma i giapponesi vinsero con un vantaggio di oltre un chilometro.
Dopo la sconfitta il morale della squadra italiana era a terra.
Il top management decise che si sarebbe dovuto vincere l'anno successivo e mise in piedi un gruppo di progetto per investigare il problema.
Il gruppo di progetto scopri' dopo molte analisi che i giapponesi avevano sette uomini ai remi e uno che comandava, mentre la squadra italiana aveva un uomo che remava e sette che comandavano.
In questa situazione di crisi il management dette una chiara prova di capacita' gestionale: ingaggio' immediatamente una societa' di consulenza per investigare la struttura della squadra italiana.
Dopo molti mesi di duro lavoro, gli esperti giunsero alla conclusione che nella squadra c'erano troppe persone a comandare e troppe poche a remare.
Con il supporto del rapporto degli esperti fu deciso di cambiare immediatamente la struttura della squadra.
Ora ci sarebbero stati quattro comandanti, due supervisori dei comandanti, un capo dei supervisori e uno ai remi.
Inoltre si introdusse una serie di punti per motivare il rematore: "Dobbiamo ampliare il suo ambito lavorativo e dargli piu' responsabilita'". L'anno dopo i giapponesi vinsero con un vantaggio di due chilometri. La societa' italiana licenzio' immediatamente il rematore a causa degli scarsi risultati ottenuti sul lavoro, ma nonostante cio' pago' un bonus al gruppo di comando come ricompensa per il grande impegno che la squadra aveva dimostrato.
La societa' di consulenza preparo' una nuova analisi, dove si dimostro' che era stata scelta la giusta tattica, che anche la motivazione era buona, ma che il materiale usato doveva essere migliorato.
Al momento la societa' italiana e' impegnata a progettare una nuova canoa.
Quando ero piccolo tutti mi chiedevano cosa volevo fare da grande. Gli altri rispondevano il dottore, il tramviere, l'astronauta.
Io dicevo: la testa di cazzo.
Sono l'unico che ce l'ha fatta. (Paolo Rossi).
In una gerarchia ogni membro tende a raggiungere il proprio livello di incompetenza (Principio di Peter) (Arthur Bloch).
Col tempo, ogni posizione tende a essere occupata da un membro che e' incompetente a svolgere quel lavoro (Primo corollario del principio di Peter) (Arthur Bloch).
Il lavoro viene svolto da quei membri che non hanno ancora raggiunto il proprio livello di incompetenza
Una societa' fondata sul lavoro non sogna che il riposo (Leo Longanesi).
Il motivo per cui le preoccupazioni uccidono piu' gente del lavoro e' che c'e' piu' gente che si preoccupa che gente che lavora! (Robert Frost).
Le leggi di Murphy in officina: 1) Ogni attrezzo, quando cade, rotola fino al punto piu' inaccessibile dell'officina; 2) Corollario: sulla strada verso quel punto, l'attrezzo caduto ti pestera' il piede; 3) Il raggio di caduta dal banco di lavoro di piccoli elementi varia inversamente alle loro dimensioni e direttamente alla loro importanza per il completamento del lavoro intrapreso (Arthur Bloch).
Ricordati di pontificare le ferie (Marcello Marchesi).
Il lavoro nero per i negri si chiama lavoro bianco?
Come lavoro ho fatto anche il pugile e se devo dire la verita' anche con ottimi risultati.
Riuscivo sempre a piazzarmi almeno secondo.
Nella vita contano soprattutto due cose: la salute e la voglia di lavorare.
Io ho la salute, mia moglie la voglia di lavorare.
Non abbiamo problemi.
E' difficile fare un lavoro di gruppo, quando si e' onnipotenti. (da Star Trek)
Un commerciante e' molto preoccupato perche' gli affari vanno molto male, e racconta i suoi problemi ad un amico: "Sai, ormai le cose vanno proprio male.
Soldi non ne entrano piu'.
Questa settimana poi... Hai presente quel mio negozio di elettrodomestici? Ebbene, lunedi' e' entrato un solo cliente, martedi' addirittura nessuno, mercoledi' e' stato ancora peggio...".
"E come poteva andare peggio?" ribatte l'altro.
"Mercoledi' e' tornato il cliente del lunedi' e mi ha riportato il televisore che aveva comprato!".
La paura delle difficolta' e' la sola scusa per il lavoro . (Jules Renard)
Alcuni uffici sono come i camposanti.
Su ogni porta si potrebbe scrivere: "Qui riposa il Tal dei Tali". (M.G.
Shaphir)
Non ha figli, ama i bambini.
Percio' ne ha presi quattro a lavorare nel suo cantiere e li paga con qualche caramella.
Il lavoro e' il flagello della classe dei bevitori (Oscar Wilde).
Il vero oggetto di una commissione non e' di raggiungere una decisione ma di evitarla.
Dicesi 'Commissione' un gruppo di persone che individualmente non possono fare nulla, ma che come gruppo decidono che nulla puo' essere fatto. (Fred Allen)
Una commissione e' un gruppo che lavora minuti e ozia ore.
Dicesi ?commissione? un gruppo di svogliati selezionati da un gruppo di incapaci per il disbrigo di qualcosa di inutile. (R. Harkness).
Una commissione e' una forma di vita con 6 o piu' gambe e nessuna testa.
 


© 2000 - /\/\arco /\/\ex